Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Il mondo ce la invidia!!! ...e noi??

Visualizzazione Ibrida

  1. #1
    Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    2

    Predefinito Il mondo ce la invidia!!! ...e noi??

    Ciao a tutti! Anch'io volevo fare alcune considerazioni sulla nostra pista.
    1 - E' notizia certa, la nostra straordinaria pista ciclabile non può essere così definita. Ha troppe intersezioni. Magari per noi non cambia nulla però, a livello europeo, non può essere considerata ciclabile. Infatti è stata chiamata "La lunga via delle Dolomiti". Va da se che sarà molto difficile pubblicizzarla come "ciclabile" (potrà essere ciclo-pedonale?)
    2 - I caselli gridano vendetta!!! Li vedrei molto molto bene come strutture di appoggio alla strada, servizi, magazzini, punti di ristoro.....
    3 - ...ma per fare questo è indispensabile che tutta la "strada" sia "condotta per mano" da una struttura sovra-comunale.(Ditta privata? Consorzio? Cooperativa? Azienda?) Da Calalzo a Cortina un'unica gestione, con personale formato allo scopo, con macchine elettriche per gli spostamenti.....li vedete i caselli, curati, con fiori alle finestre, pulitissimi, pronti ad accogliere i viaggiatori di tutti i paesi e di tutte le età...c'è l'acqua calda per lavare il sederino ad un bimbo, una piccola cucina dove riscaldare o preparare la pappa....si si, proprio tipo Happy Family...non sarebbe straordinario?? ...macchè!!! ...non riusciamo neanche a svuotare i cestini...

  2. #2
    Member
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Pieve di Cadore
    Messaggi
    63

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da map Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti! Anch'io volevo fare alcune considerazioni sulla nostra pista.
    1 - E' notizia certa, la nostra straordinaria pista ciclabile non può essere così definita. Ha troppe intersezioni. Magari per noi non cambia nulla però, a livello europeo, non può essere considerata ciclabile. Infatti è stata chiamata "La lunga via delle Dolomiti". Va da se che sarà molto difficile pubblicizzarla come "ciclabile" (potrà essere ciclo-pedonale?)
    2 - I caselli gridano vendetta!!! Li vedrei molto molto bene come strutture di appoggio alla strada, servizi, magazzini, punti di ristoro.....
    3 - ...ma per fare questo è indispensabile che tutta la "strada" sia "condotta per mano" da una struttura sovra-comunale.(Ditta privata? Consorzio? Cooperativa? Azienda?) Da Calalzo a Cortina un'unica gestione, con personale formato allo scopo, con macchine elettriche per gli spostamenti.....li vedete i caselli, curati, con fiori alle finestre, pulitissimi, pronti ad accogliere i viaggiatori di tutti i paesi e di tutte le età...c'è l'acqua calda per lavare il sederino ad un bimbo, una piccola cucina dove riscaldare o preparare la pappa....si si, proprio tipo Happy Family...non sarebbe straordinario?? ...macchè!!! ...non riusciamo neanche a svuotare i cestini...
    ottima idea, peccato costi un po'.
    non so, IMHO ho idea che il ritorno economico sarebbe pari a 0.

  3. #3
    Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    2

    Predefinito

    esatto map, ci vorrebbe una struttura organizzativa creata ad-hoc... I problemi di questa nostra pista ciclabile a mio parere non sono poi così tanti, la pendenza è lieve, al punto che anche gente non allenata è riuscita a coprire la distanza tra calalzo a cortina e ritorno in 4 ore... L'unico punto critico a mio avviso è al bivio tra la statale e via madonetta a tai, mentre per quel che riguarda le strutture ad essa collegate, non sarebbe una brutta cosa sistemare i caselli esistenti, demolendo se necessario quelli più diroccati (al loro posto collocare dei semplici prefabbricati) ed usarli come "punti d'appoggio e sosta", vale a dire ad ogni casello qualche panchina ed un bagno di quelli usati in cantiere, magari in alcune anche al chiuso con un punto di ristoro (anche distributore automatico) e di assistenza (distributore automatico di accessori/ricambi bici) o quantomeno indicazione del negozio di assistenza più vicino (chi non è pratico solitamente non porta con se nessun attrezzo o ricambio di alcun tipo)... Il tutto self service se proprio si vuole contenere i costi... Riguardo alle forature è vero, c'è poca cura... Ho fatto per 3 mesi ogni giorno la tratta tai-cortina e le forature sono state circa una quindicina... Il fondo dovrebbe essere mantenuto più pulito, in particolare nel momento del taglio dei cespugli ai lati della stessa...

  4. #4
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2015
    Messaggi
    1

    Predefinito

    E' notizia certa, la nostra straordinaria pista ciclabile non può essere così definita. Ha troppe intersezioni. Magari per noi non cambia nulla però, a livello europeo, non può essere considerata ciclabile. Infatti è stata chiamata "La lunga via delle Dolomiti". Va da se che sarà molto difficile pubblicizzarla come "ciclabile" (potrà essere ciclo-pedonale?)
    If you are looking for fast success in learn spanish online free exams then join today to explore complete microsoft dumps free spanish lessons and pass learn spanish online free - learnalanguage.com certification on first try. A person can chose collegeboard Best Wishes.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


Privacy Policy Cookie Policy