Ma serve un museo (dicesi museo quel luogo dove si racconta qualcosa che non c'è più), invece a me sembra che l'emigrazione gelatiera sia ancora molto viva e praticata...non è che siamo un pò a corto di idee e investiamo i fondi interreg tanto per fare

La ricerca sulla storia dell’emigrazione dei gelatieri bellunesi come occasione per un possibile museo diffuso e compartecipato: è questo lo scopo di “Partire per restare: prospettive di rappresentazione per storie dei gelatieri”, progetto commissionato dall'Unione montana Cadore Longaronese Zoldo fra cui hanno collaborato anche i Comuni di Cibiana, Valle di Cadore, Vodo di Cadore e Zoppè di Cadore. Per maggiori info ecco qui l'articolo del Corriere delle Alpi