Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Imu e tagli: siamo sicuri quali siano le priorità?

Visualizzazione Elencata

  1. #1

    Predefinito Imu e tagli: siamo sicuri quali siano le priorità?

    Oggi ho letto questo articolo:

    http://corrierealpi.gelocal.it/crona...euro-1.7104283

    Le riflessioni a riguardo sono state immediate. Mi riferisco, in particolare, ai due sindaci cadorini i quali, con toni e allarmismi anche opposti, giungono alla stessa conclusione: non abbiamo l'IMU per la prima casa, dobbiamo procedere con dei tagli. Per quanto il sindaco De Carlo si dimostri più ottimista, entrambi i sindaci sono orientati a preparare i loro cittadini ad uno scenario di perdita di alcuni servizi. De Carlo parla di "priorità" (purtroppo non sappiamo quali), mentre Fiori ha già trovato la vittima sacrificale: l'asilo.
    Ora mi chiedo, ma in un bilancio comunale, quali e quanti sono i costi? Perché occorre togliere di colpo un servizio nella sua totalità, piuttosto che praticare qua e là qualche economia, senza dover arrivare a praticare dei tagli netti?
    Mi chiedo, è una minaccia, uno sfogo improvviso o un piccolo pretesto per giustificare eventuali perdite di bilancio ("siamo quasi in scadenza e non abbiamo intenzione di lasciare buchi").
    Un'amministrazione opera per quattro anni, i buchi si lasciano non per l'effetto della gestione di uno solo anno, ma per quanto essa ha operato nel corso del suo mandato. E il Comune di San Vito in questi quattro anni ha fatto parlare molto di sé per i grossi investimenti operati (anche con conseguenti indebitamenti). Uno per tutti è stato il campo da calcio, che incide sui bilanci comunali in maniera significativa. Un investimento che avrebbe dovuto portare un po' di sollievo economico al paese, grazie ai ritiri estivi delle squadre di serie A. Poi il tutto si è risolto con un ulteriore aggravio per le casse del Comune, il quale per poter ospitare il Siena, ha dovuto introdurre la tassa di soggiorno per i turisti sanvitesi. Il Siena tra l'altro è stato ospitato a Borca. Forse Borca ha giovato dell'investimento fatto dal Comune di San Vito. Poi c'è stato il kinderheim e il parcheggio per gli sciatori. Peccato che le stagioni invernali siano sempre più brevi e forse questo investimento non è stato molto lungimirante. Per fortuna, direi, non è andato in porto il progetto del Comprensorio, il quale, però, ha risucchiato risorse economiche per i progetti, la pubblicità ecc. Ebbene, dopo quattro anni di investimenti pubblici, il risultato è che per 80000 euro gli abitanti di San Vito dovranno rinunciare all'asilo.
    E' veramente colpa dell'IMU?
    Ultima modifica di edradour; 24-05-2013 alle 08:08 AM

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


Privacy Policy Cookie Policy