Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 30

Discussione: Ponte Cadore e galleria chiusi 1 anno

  1. #11
    Junior Member L'avatar di massimo
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Treviso
    Messaggi
    2

    Predefinito

    un motivo per limitare il transito ai mezzi pesanti di passaggio, un motivo per far capire l'importanza della ferrovia.... sperando sempre e comunque che i lavori possano essere celeri come è successo per la galleria del monte zucco, con orario in ciclo continuo 7 giorni su 7..

  2. #12
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Cadore
    Messaggi
    6

    Predefinito

    Come mai si dice che sarà chiuso per un anno? i lavori non devono essere conclusi in 120 giorni? Cosa mi sfugge?

    E poi volevo sapere da chi più di me ne sa..non ci sono mai stati lavori di ristrutturazione del ponte cadore dalla sua costruzione? Io sono troppo giovane per saperlo

    Resta il fatto che sarà un problema enorme. La Cavallera secondo me comunque genererà problemi di traffico perchè, almeno dal ricordo che ne ho io, non mi sembra tanto agevole e larga. Oltre al problema del turismo, secondo me ci sarebbero file interminabili ad ogni modo, con o senza turisti! Nel mese turistico poi non ne parliamo proprio, visto che spesso e volentieri le code cominciano proprio dopo la galleria di Caralte e finiscono a Longarone e viceversa..sarebbe un'odissea!

  3. #13
    Senior Member L'avatar di heimat
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    nord del sud
    Messaggi
    212

    Predefinito

    La cavallera è/era una strada che "fa selezione", un piccolo passo dolomitico: o sai correre in montagna o fai tappo! Ora, considerando che si riesce a creare tappo anche nelle attuali condizioni (e non sto parlando di quello provocato dall'ingresso nella valle di Longarone che è un'altro problema, ma "dell'imbranaggine" di molti automobilisti), figuriamoci cosa succererà lassù....Resta poi sempre il fatto che ridendo e scherzando compiere quel tratto di strada allungherà tutte le percorrenze di una buona mezz'ora... Si ritorna ai tempi epici: negli anni 60 i miei genitori da Treviso a Pieve (senza A27, con fadalto, cavallera e curve curvette varie) ci impiegavano 3 ore secche contro l'attuale ora (anche 50 minuti ma non ditelo a nessuno) che adesso ci impiego io!!!

  4. #14
    Senior Member L'avatar di sanvito25
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bologna - San Vito
    Messaggi
    402

    Predefinito

    Oltre ad essere una strada che fa selezione, come dici giustamente, c'è anche il problema "tappo" dovuto all'immissione. Soprattutto provenendo da nord, immettersi lì prima del ponte, dopo un tratto ad alto scorrimento .....

    In condizioni di traffico intenso, basta una quisquilia (e questa è ben di più) per fare andare l'intero traffico in tilt e creare code verso monte di decine di chilometri.

    beh, un vantaggio c'è: non ci saranno più code a Longarone

    da San Vito peenso che mi converrà passare da passo cibiana, ammesso e non concesso che le code si fermino prima di venas!

  5. #15
    Senior Member L'avatar di heimat
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    nord del sud
    Messaggi
    212

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da sanvito25 Visualizza Messaggio
    .......Soprattutto provenendo da nord, immettersi lì prima del ponte, dopo un tratto ad alto scorrimento .....
    Come far passare un cammello per la cruna dell'ago... già mi vedo le code da auronzo e da vodo....ollè


    Citazione Originariamente Scritto da sanvito25 Visualizza Messaggio
    ...da San Vito peenso che mi converrà passare da passo cibiana, ammesso e non concesso che le code si fermino prima di venas!
    Non sai negli anni quante volte l'ho fatto....arrivavo al Bar bianco apena fuori Tai sul curvone e taaac coda!!!! Gira l'auto e vai per forcella Cibiana!! Una cosa da pazzi, lo so, ma almeno corri...oppure se non avevo urgenza tornavo a casa per partire nel cuore della notte...Mi sa che presto si replica....

  6. #16
    Senior Member L'avatar di giovanni
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    vigo di cadore
    Messaggi
    416

    Predefinito

    ma ragazzi che problema c'è? ce o no la ferrovia ? usiamo quella no? potenziamola hahahahah!!! Lo ribadisco per colpa di noi stessi (vittime e carnefici) in cadore siamo quasi nel terzo mondo....sia di mentalità putroppo sia per viabilità...
    giò73

  7. #17
    Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    253

    Talking Macchietto - Venas

    E la Macchietto - Venas? Sempre nel libro dei sogni. Una consolazione c'è. Il debito pubblico aumenta, ma non perché si spende in infrastrutture. D'altra parte, si sa, la politica costa, e i superburocrati anche; lo Stato ha le sue esigenze e soldi per il territorio non ce ne sono, a meno che non vivi nelle Regioni a statuto speciale. E da Bolzano ci salutano con il gesto dell'ombrello: italianiiii....tiè!

  8. #18

    Predefinito

    La galleria è un altro grosso problema. intanto i lavori vanno scaglionati perché chiudere contemporaneamente galleria e ponte aumenterebbe l'ostacolo al traffico.
    Poi si potrebbe riaprire - almeno al transito auto- la strada da Caralte ad Ansogne almeno in un senso.

    Si potrebbe proporre un servizio su ferrovia per i mezzi pesanti?

  9. #19
    Senior Member L'avatar di heimat
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    nord del sud
    Messaggi
    212

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da GiorgioXT Visualizza Messaggio
    Si potrebbe proporre un servizio su ferrovia per i mezzi pesanti?
    Ne dubito. Sono quasi sicuro (ma spero di venir smentito) che il tragitto almeno da Longarone e Calanzo non acconsente ai carichi stadard dei mezzi pesanti (container) di passare attraverso le tante gallerie presenti nel percorso...

  10. #20
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    Dal Corriere delle Alpi di oggi…

    IERI L’INCONTRO CON L’ANAS A MARGHERA

    «L’Alemagna chiusa? Fandonie»

    Toscani rassicura: «I lavori provocheranno solo inevitabili disagi»

    Il consigliere regionale Matteo Toscani ha avuto ieri un incontro con l’Anas per chiedere chiarimenti sui progetti di intervento sulla viabilità nel Bellunese, ma soprattutto sulle paventate limitazioni di traffico (o anche chiusure) di importanti arterie che detti interventi avrebbero comportato. «Esco particolarmente confortato e ottimista dall’incontro al compartimento regionale dell’Anas, a Mestre», ha dichiarato Toscani, «con il “decreto del fare” arrivano infatti in provincia di Belluno importanti investimenti per la rete stradale: 1,5 milioni di euro per il ponte sul torrente Rudan a Vodo ; 8,7 milioni per il ponte Cadore e 5,1 ml per la galleria di Caralte. L’importanza dello stanziamento è nelle cifre: si tratta infatti dell’80% dell’intero stanziamento previsto per la regione Veneto. Per quanto riguarda la paventata chiusura della statale di Alemagna, posso assicurare che la notizia non trova assolutamente riscontro nella realtà. Certamente i cantieri provocheranno qualche inevitabile disagio in chi viaggia», continua Toscani, «ma il transito sarà comunque consentito attraverso soluzioni che Anas renderà note nelle prossime settimane. Spero che, attraverso queste positive informazioni», conclude il consigliere della Lega Nord, «siano messe a tacere le polemiche basate sulla diffusione di notizie prive del minimo fondamento e prevalga invece la soddisfazione per i cospicui interventi migliorativi previsti che garantiranno anche una maggior sicurezza stradale, in particolare per la galleria di Caralte». (v.d.)

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


Privacy Policy Cookie Policy