Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: San Vito - pista di fondo

  1. #1

    Predefinito San Vito - pista di fondo

    Qualcuno saprebbe darmi indicazioni sulle piste di fondo di San Vito? Sono aperte?
    Ringrazio chiunque sappia darmi informazioni e auguro buon anno a tutti!

  2. #2
    Senior Member L'avatar di sanvito25
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bologna - San Vito
    Messaggi
    402

    Predefinito

    Vista la neve abbondante a anche fondovalle ed il periodo natalizio, direi che dovrebbero essere senz'altro aperte.
    Se vuoi esserne sicuro, telefona alla Baita Pra' Solio, che è il bar ristorante proprio sull'anello
    cell. 347 - 1628505

  3. #3

    Predefinito

    Grazie, proverò a chiamare. Ho voglia di farmi una sciata prima dell'epifania. Vi farò sapere com'è la pista, me ne hanno parlato bene.

  4. #4

    Predefinito

    Purtroppo non sono andato a sciare a San Vito, come avrei voluto, ma a Fiames, dove la pista è bellissima!
    Dico "purtroppo" perché volevo provare la pista sanvitese, ma dopo la telefonata ai gestori del locale, prossimo alla pista, ne ho perso completamente l'interesse. Non posso certo dire che mi abbiano trattato con cortesia, anzi! Ho provato a telefonare ad un conoscente di Borca e mi ha spiegato che la pista di San Vito è diventata la pista della discordia, che ha causato una crisi politica all'interno del Consiglio Comunale, con tanto di dimissioni di un Assessore. Peccato. A quanto pare le questioni politiche sono più importanti dell'interesse al turismo.
    L'importante è non lamentarsi del calo dei turisti!

  5. #5

    Predefinito

    Mi perdonerete se sono andato a verificare i motivi per cui la pista di fondo è diventata la pista della discordia, ma la curiosità ha preso il sopravvento.
    Su internet si trovano diversi articoli che parlano di questa vicenda, riporto qui di seguito uno dei link con la notizia:

    http://corrierealpi.gelocal.it/crona...rica-1.8172448

    ================================================== ===========================================
    SAN VITO. L'assessore ai Lavori Pubblici del Comune di San Vito, Stefano De Vido, ha rassegnato le proprie dimissioni. La decisione arriva a pochi mesi dalla fine del mandato della giunta di Andrea Fiori, che scadrà in primavera. Le dimissioni sono state protocollate mercoledì e la notizia è stata data ieri dall'amministrazione comunale.

    «De Vido, in disaccordo con alcune delle recenti decisioni assunte dall'Amministrazione», si legge nella nota stampa, «ha rassegnato le dimissioni da ogni carica ricoperta all'interno del Comune di San Vito. L'Amministrazione, rammaricandosi per tale decisione, ringrazia De Vido per l'intenso e proficuo lavoro svolto in questi quattro anni e mezzo di mandato». La delega ai Lavori Pubblici viene ora assunta dal sindaco Fiori. «Ci dispiace che De Vido abbia lasciato», dichiara Fiori, «anche perché in questi anni si è sempre dato un gran da fare. Questi non sono periodi semplici per amministrare, con i continui tagli ai bilanci che ci vengono imposti; e purtroppo non si riesce ad accontentare tutti. Le regole da Roma cambiano di giorno in giorno e anche alcune previsioni che si fanno, con le modifiche imposte dal Governo, devono poi essere disattese. Ora la delega ai Lavori Pubblici la prenderò in carico io. Dispiace affrontare queste dimissioni a pochi mesi dalla fine del nostro mandato, ma non vogliamo fare né polemiche e né vittimismi». (a.s.)

    23 novembre 2013

    ================================================== ============================================

    Devo dire che ho molto apprezzato il gesto dell'Assessore, che ha avuto la forza di dimettersi in difesa della pista di fondo. Non è facile rinunciare al potere (per quanto piccolo) per questioni di principio, invece questo Assessore ne è stato capace e gode di tutta la mia stima. Ha saputo e voluto difendere un servizio per la Comunità, un servizio che era già costato alle casse pubbliche un investimento di ben 130.000 euro per l'acquisto di un battipista. Un investimento che ora costerà alle casse pubbliche molto di più, in quanto il servizio di battitura della pista verrà dato ad una cooperativa, mentre gli euro spesi a suo tempo per il battipista non potranno essere ammortizzati. Certo, potranno servire a coprire senza colpo ferire eventuali buchi di bilancio, ma siamo sicuri che alienare i beni pubblici sia sempre una mossa vincente per le casse di un Comune?

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


Privacy Policy Cookie Policy