Riporto di seguito un interessante (e allarmante) post pubblicato su blog BLOZ, riguardo le presenza turistiche in Cadore negli ultimi anni.

Il Cadore Turistico, lo ricordo, raggruppa tutti i comuni del Cadore geografico (Centro Cadore, Comelico, Val Boite) con l’esclusione di Cortina d’Ampezzo (sono esclusi anche Zoppè e Selva che fanno parte del Cadore storico ma che, essendo “Oltremonti”, non fanno parte di quello geografico che fa solitamente riferimento ai bacini imbriferi).

Nei dodici anni considerati le presenze turistiche totali si sono ridotte del 33,6% (le 100 presenze del 2000 sono diventate 66 nel 2012), quelle italiane si sono ridotte del 40,8% (cioè oggi possiamo contare su 59 presenze delle 100 iniziali) a fronte di un aumento del 55% di quelle straniere (concretizzatosi dal 2007 ad oggi). Come si può vedere, nel comprensorio Cadore Turistico il calo delle presenze è un trend in costante discesa dal 2004