Quando si parla di conflitto di interessi in politica si tende a vedere solo le macro incongruenze (vedi cavaliere); poi si intervista un ex assessore (per carita non più in carica, ma credo intervistato proprio in ragione della sua ex condizione), che è anche "operatore turistico" in una zona interessata da un progetto (o come in questo caso esclusa). Credo che il rischio di scarsa obiettività in questo genere di situazioni sia perlomeno manifesto....
Altre occasioni perse sommate a occasioni perse e perse ancora....i soliti "orticelli" del Cadore insomma