Con questo post voglio condividere con voi la situazione dell'Adsl in Cadore e chiedervi specificatamente da posto in cui vi collegate com'è la situazione

Molte località dell’alta provincia di Belluno non sono ancora servite dalla banda larga (Adsl). Tra queste tutto il Comune di Vigo, l’area industriale di Cimagogna nel Comune di Auronzo, tutto il Comelico e la Valle del Boite.

L’Adsl è funzionante, invece, a Pieve, una parte di Lozzo, Cortina e qualche altra località adiacente.

Chi utilizza il servizio privato funziona a macchia di leopardo.

Il disservizio è stato confermato dal risultato dell’indagine partita il 14 luglio nell’intero Cadore su iniziativa della Sezione Sistemi Informativi della Regione Veneto

la situazione dei cantieri per la posa dei cavi in fibra che sono ancora aperti: per quanto riguarda l’alta provincia di Belluno, l’unico cantiere ad essere ancora aperto si trova in Comelico, mentre tutti gli altri cantieri, compreso quello che ha portato il cavo fino alla centrale di Vigo di Cadore, risulta chiuso, ma la centrale non è collegata e quindi il servizio non c’è.

La situazione descritta dalla Regione indica come il servizio Adsl potrebbe decollare in tempi brevissimi, ma non è ancora possibile, nonostante siano stati fatti degli investimenti importanti da parte dell’ente pubblico. Stando alle risposte avute dalla Regione, questo disservizio sarebbe da addebitare a una carenza di finanziamenti che colpirebbe proprio l’ultimo passo da fare per dare il servizio Adsl alle zone di montagna. Da notizie filtrate dagli uffici regionali, sembrerebbe, invece, che non ci sarebbe la convenienza per un’eventuale società intervenire in territori così piccoli.

Fonte Corriere delle Alpi