Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: Ambientalisti contro la fat bike

  1. #1
    Senior Member L'avatar di sanvito25
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bologna - San Vito
    Messaggi
    402

    Predefinito Ambientalisti contro la fat bike

    Qui si sfiora il ridicolo, davvero.

    http://corrierealpi.gelocal.it/bellu...eve-1.10576056

    Mentre il down-hill (che immagino sia uno scempio per questi signori) sta dando nuova linfa in certe località dell'arco alpino ad un turismo sempre più asfittico, ecco che la sua versione invernale entra nel mirino dei signori di MW e del CAI.

    Premesso che non faccio nè downhill nè fat bike nè mai li farò .....

    .... diteci, signori, cosa possiamo fare sulle vostre montagne?

  2. #2
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    Abbiamo lanciato un sondaggio su questo argomento sulla pagina Facebook di NuovoCadore e i pareri sembrano tutti favorevoli.
    Io sinceramente vorrei saperne di più prima di esprimere un giudizio ma così a istinto trovo anch'io esagerata in questo caso la polemica.
    Nonostante anch'io sia socio MW a volte ritengo le loro posizioni troppo estreme.

  3. #3
    Senior Member L'avatar di sanvito25
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bologna - San Vito
    Messaggi
    402

    Predefinito

    Anche perchè non vedo davvero il lato negativo (dal punto di vista ambientale).
    Certo, se venissero fatti sbancamenti per creare piste ad hoc, o fatti nuovi impianti di risalita ad hoc, allora potrei capire.
    Con questa logica dovremmo anche vietare la mtb in estate.


    Posso capire ostacolare heliski, motoslitte, ecc....
    Io davvero questa non l'ho capita.

    E poi, magari mi sbaglio, ma mi pare che il Veneto sia un bersaglio privilegiato di MW

  4. #4
    Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Padova - Cadore
    Messaggi
    5

    Predefinito

    Perdonami Sanvito, ma lamentarsi delle prese di posizione contro fatbike e downhill in Centro Cadore mi pare una boiata allucinante... che cavolo andate a pensare al tetto quando mancano le fondamenta???
    Te lo dico da turista affezionato - e un po' deluso - che viene in Cadore (Pieve, per la precisione) dalla nascita (e l' estate scorsa più di qualche "local" - tra cui anche un commerciante - mi ha detto che sono bravo a continuare a venire...)
    Prima trasformate i paese del Centro Cadore da zone industriali (anzi, cimiteri post-industriali) in località turistiche coi servizi di base per il turismo (possibile che a Pieve alle 11 di sera sotto ferragosto ci sia la morte civile????) poi pensate a fare i ricami...
    Magari a San Vito avete più movimento, ma da Borca fino a Lozzo che cavolo vuoi fartene di quelle cavolate che praticamente non ci sono manco hotel per far venire la gente?
    Per cortesia iniziamo dall' A-B-C, dall' accoglienza, dai parchi giochi per i bambini (tipo il Nevelandia di Sappada ma in versione estiva), da una piscina che sia aperta anche d' estate, da mettere qualche spa decente, da mettere un po' di vita la sera in modo che se non devi andare a dormire presto per la camminata dell' indomani puoi andare a farti due passi, bere una cosa e vedere un po' di vita...
    Poi passiamo a valorizzare quello che già c'è e non viene valorizzato, mi viene in mente quel paradiso che è Vedorcia coi suoi pascoli e le bellissime baite che sembrano uscite da una cartolina, e se fossimo in un' altra zona d' Europa (non per forza in TAA) farebbe bella mostra su depliant e pannelli pubblicitari per strada in un raggio di 100 km...

    Poi, dopo aver costruito le fondamenta, si può pensare a costruire le pareti e poi anche il tetto, che parlare di ste cose quando manca tutto il resto è solo una perdita di tempo

  5. #5
    Senior Member L'avatar di sanvito25
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bologna - San Vito
    Messaggi
    402

    Predefinito

    Blitz, credo tu abbia frainteso il mio intervento.

    Non sono favorevole alle fat bike (che, come ho scritto, mai farò .....), non penso che le fat bike possano risolvere il problema del Cadore.
    So bene che in Cadore serve ben altro (anche a San Vito, mica solo da Borca in giù!), ne abbiamo parlato a lungo sia su nuovocadore che su altri forum.

    Volevo solo sottolineare l'ennesima presa di posizione 'contro' di CAI e MW, questa volta addirittura contro una cosa senza motore e che non fa rumore , mentre sono ancora in attesa delle proposte alternative di MW e CAI.
    Le aspetto da quando, ufficialmente in nome della salvaguarda della montagna, ma nella realtà per una faida politica, i regolieri di san Vito dissero no al comprensorio Cadore-Civetta.
    E su questa faida gli ambientalisti soffiarono forte sul fuoco, e dissero che avrebbero fatto proposte alternative per il rilancio del Cadore ....

    Io, ed altri come me, le sto ancora aspettando.

    E le fat bike .... una mezza (anzi un decimo di) moda che durerà poco e sulla quale CAI e MW non avrebbero dovuto nemmeno fare lo sforzo di fare la solita alzata di scudi. Che si sforzino su questioni 'pro' e non sempre 'contro'.

    E se mi conosci - con altro nick su altri forum - dovresti sapere che sono uno che la montagna la vive davvero ed al quale piacerebbe anche così come è: peccato che senza idee (e l'ABC che tu citi), la montagna del Cadore sta diventando un giardino per pochie eletti duri e puri. Ma questi non bastano a fare vivere le vallate.

  6. #6
    Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Padova - Cadore
    Messaggi
    5

    Predefinito

    guarda, di impulso (e sempre per riallacciarmi all' "ABC" di prima) mi verrebbe da dire che bisognerebbe dare una bella risistemata ai sentieri: tolti i sentieri principali, ce ne sono molti che attraversano ambienti spettacolari, ma sono in uno stato di semiabbandono, quando invece se fossero adeguatamente tenuti - E PUBBLICIZZATI - potrebbero generare un bel giro di gente, senza andare in cerca di down-hill, fat-bike, ecc...
    un esempio semplicissimo: il sentiero della Val Anfela, sopra la diga di Sottocastello: percorso in estate facendo uno splendido anello passando per Vedorcia e il Rifugio Tita Barba, la parte bassa del sentiero mi ha fatto diventare campione del mondo di salto dell' albero schiantato...

  7. #7
    Senior Member L'avatar di sanvito25
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bologna - San Vito
    Messaggi
    402

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Blitz Visualizza Messaggio
    guarda, di impulso (e sempre per riallacciarmi all' "ABC" di prima) mi verrebbe da dire che bisognerebbe dare una bella risistemata ai sentieri: tolti i sentieri principali, ce ne sono molti che attraversano ambienti spettacolari, ma sono in uno stato di semiabbandono, quando invece se fossero adeguatamente tenuti - E PUBBLICIZZATI - potrebbero generare un bel giro di gente, senza andare in cerca di down-hill, fat-bike, ecc...
    un esempio semplicissimo: il sentiero della Val Anfela, sopra la diga di Sottocastello: percorso in estate facendo uno splendido anello passando per Vedorcia e il Rifugio Tita Barba, la parte bassa del sentiero mi ha fatto diventare campione del mondo di salto dell' albero schiantato...
    ah su questo ti do ragione al 100%.
    Senza andare troppo lontano da sentieri Principali - ma davvero principali - e stando in zone attigue a quelle 'premium', lo stato di abbandono è davvero vergognoso.
    Mi riferisco in particolare proprio alla zona che i Regolieri di san Vito hanno voluto preservare per le stirpi future, dicendo no al comprensorio Cadore-Civetta.
    Appena lasci il sentiero di crinale battuto e strabattuto (intendo la parte tra Forcella Ambrizzola ed il Città di Fiume) e ti avventuri giù verso san Vito/Borca, entri nel regno di nessuno.
    Dissesto idorgeologico, con frane e sentieri interrotti ovunque. Nessun punto di appoggio. Fango ed acquitrini (qui non è colpa di nessuno, perchè la zona sotto le Rocchette prende tantissima pioggia), senza ricerche di tracce alternative ....

    ABC? Magari. Si arrivasse alla A sarebbe già tanto

  8. #8
    Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Padova - Cadore
    Messaggi
    5

    Predefinito

    Guarda, se qualcuno decidesse di andare a sistemarli io (che sono un turista) sarei a disposizione

  9. #9
    Senior Member L'avatar di blacksheep
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    207

    Predefinito

    Io non ho ancora un quadro completo sulla fat bike e sugli effetti (alcuni parlano di danni) che potrebbe avere sulla montagna. Io sono in gran parte ambientalista ma penso che questa polemica sia un po' esagerata. La montagna è forte, noi siamo solo dei minuscoli punti che "giocherellano" su di essa. Rispettiamola divertedoci!

  10. #10
    Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    253

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da blacksheep Visualizza Messaggio
    Io non ho ancora un quadro completo sulla fat bike e sugli effetti (alcuni parlano di danni) che potrebbe avere sulla montagna. Io sono in gran parte ambientalista ma penso che questa polemica sia un po' esagerata. La montagna è forte, noi siamo solo dei minuscoli punti che "giocherellano" su di essa. Rispettiamola divertedoci!
    Forse MW e CAI la pensano come quella nobildonna milanese che non amava le biciclette perché, diceva, "me piasen no i robb da mett in mez di gamb che a stan no in pè da per lur" (fonte: Giuan Brera fu Carlo).

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


Privacy Policy Cookie Policy