Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Comparse per spot pubblicitario a Tai

  1. #1
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Arrow Comparse per spot pubblicitario a Tai

    In settimana (giorno da definire, probabilmente Giovedì 19 Novembre), allo stadio del ghiaccio di Tai di Cadore, gireranno uno spot pubblicitario per una nota azienda italiana. Si cercano una ventina di ragazzi e ragazze, dai 20 ai 30 anni, che vogliano partecipare alle riprese come comparse. Requisito fondamentale è saper pattinare. E' previsto un piccolo rimborso spese ma nulla di che (se si partecipa lo si fa per divertirsi e fare una cosa diversa dal solito, o per dire "eccomi là, quello sono io" quando lo spot sarà in tv).

    Chi è interessato può inviare un'email a info@nuovocadore.it
    allegando una propria fotografia e un numero di telefono.
    Fatevi sotto!

    NuovoCadore staff
    > matteogracis.it

  2. #2
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    da Il Gazzettino di Belluno di Venerdì 20 Novembre 2009

    Venerdì 20 Novembre 2009,
    Christian De Sica e Belen Rodriguez pattinano allo stadio del ghiaccio di Tai di Cadore. La più grande frazione di Pieve sta accogliendo le riprese del nuovo spot televisivo di una nota compagnia telefonica. Chiunque avesse deciso di passare nella giornata di ieri, ma anche decidesse di farlo in quella di oggi, in via Manzago, all’incrocio con la più grande via Ferdinando Coletti, in direzione dello stadio del ghiaccio, si accorgerà di un insolito movimento e viavai di persone.
    Una cinquantina di ragazze travestite da Babbo Natale, che con un mantellino rosso addosso, scivolano, con i loro pattini, sulla superficie del ghiaccio. Tra queste c’è la bellissima Belen Rodriguez, che con il suo fascino ed il suo sorriso, scalda e surriscalda l’atmosfera, così come i curiosi spettatori. Ieri Tai ha vissuto un momento di insolita euforia. Anche Christian De Sica elettrizza la scena, soprattutto, come è solito fare anche nei suoi film, facendo ridere; ed è così che con un capitombolo smisurato si ritrova disteso sulla superficie del ghiaccio.
    Ad ospitare il cast durante le pause c’era l’Ice Bar, il cui proprietario Andrea Pancera, anche presidente dell’Hockey club di Pieve, società che, in accordo col Comune per la gestione dello stadio del ghiaccio, ha collaborato per l’organizzazione delle riprese. Lo spot uscirà in televisione per Natale e per chi non è riuscito a vedere nulla di tutto ciò, magari sognando di avvistare uno dei suoi miti, a causa della riservatezza della produzione, può comunque continuare a godersi queste giornate da sogno.


    Qui sotto l'articolo del Corriere delle Alpi:
    (clicca sull'immagine per aprire l'articolo)
    NuovoCadore staff
    > matteogracis.it

  3. #3
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    ecco la prima parte dello spot girato a Tai...

    NuovoCadore staff
    > matteogracis.it

  4. #4
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    Riporto dal Corriere del Veneto

    Spot Tim, rivolta in Cadore
    «Non è Val Gardena, si cambi»

    Filmato con De Sica, Belen e le Dolomiti bellunesi

    La showgirl argentina Belen Rodriguez in uno degli spot della Tim (web)

    BELLUNO — Lo spot per la campagna invernale della Tim è accattivante: tante belle ra gazze, capitanate dalla show-girl argentina Belen Ro driguez, che volteggiano sui pattini; tutte in calze bianche, mantellino rosso e cappellino alla Babbo Natale. Ma a qualcu no proprio non è andato giù. Anzi, nella località dove è sta to girato tira aria di sollevazio ne popolare. «Colpa», per così dire, dell’altro noto personag gio che partecipa al video. E’ infatti l’at tore Christian De Si ca, che si lascia sfuggire la frase che costituisce il ca sus belli: «Mi chia mavano lo slittino umano della Val Gardena». Solo che lo spot è stato rea lizzato a Pieve di Ca*dore, e lo spettaco lare arco montano sullo sfondo è quel lo delle Dolomiti venete. Apriti cielo! Sindaco e oppo sizione si ritrovano uniti nella protesta: inizia il consigliere comunale Osvaldo De Loren zo, che chiede formalmente al primo cittadino di attivarsi presso la produzione perché l’audio sia modificato. E tocca al sindaco, Maria Anto nia Ciotti, che conferma: «Così lo spot non va bene: chia merò la società che lo ha realiz zato. Devono utilizzare il ter*mine 'Cadore'».

    Insomma, niente più «slittino umano del la Val Gardena» ma quello, no strano, «del Cadore». Ma co me è potuta accadere una tale svista geografica? «Ignoranza - chiosa De Lorenzo - ma si de ve sapere che la fetta più bella delle Dolomiti è in Veneto». Ma c’è chi osa di più. Secon do il presidente degli alberga tori della provincia di Belluno Gildo Trevisan due potrebbe ro essere le motivazioni. «De Sica o la produzione potrebbe ro essere stati pagati - com menta Trevisan - e non ci sa rebbe niente di male. La Tim può fare quello che vuole, e in uno stesso spot ci possono es sere più messaggi pubblicita ri. E’ nella logica del commer cio. La circostanza, però, fini rebbe per evidenziare lo stra potere mediatico e finanziario dei no stri vicini del Tren tino Alto Adige. Se invece non fossero stati pagati, per cer ti versi sarebbe an cora più triste. Si gnificherebbe che siamo caduti molto in basso, e che per dare lustro al pro dotto si ricorre alla Val Gardena». In somma, qualunque sia la motivazione, non c’è da stare troppo allegri. Ma una nota positiva c’è. «A ben vedere - termina Trevisan - lo spot potevano girarlo an che ai Carabi. Già il fatto che sia stato realizzato da queste parti un po’ di acqua al nostro mulino la porta».

    Marco de’ Francesco
    02 dicembre 2009
    NuovoCadore staff
    > matteogracis.it

  5. #5
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    Di seguito l'articoletto pubblicato oggi, venerdì 4 dicembre, sul Corriere delle Alpi, con parte della mia replica. A giorni pubblicherò qui, sul mio blog e su facebook la replica integrale, in cui spiego perchè trovo assurda questa polemica.

    NuovoCadore staff
    > matteogracis.it

  6. #6
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    10

    Predefinito

    be dai forse la polemica e' assurda ti do ragione.. guardiamo il lato positivo e'tutta pubblicita' gratuita, striscia e radio rtl che parlano di Tai non e' male. saluti e continua cosi'

  7. #7
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    Riporto dal mio blog:

    CADORE, TIM E TURISMO
    In questi giorni dalle mie parti (nel Bellunese) e non solo, si sta discutendo molto dell’ultimo spot della Tim, girato a Tai di Cadore, a cui per caso ho preso parte anch’io come comparsa. E’ nata una polemica sulla battuta di De Sica, in cui cita la Val Gardena invece del nostro amato Cadore. Alcuni politici locali si sono lamentati e chiedono addirittura alla Tim di cambiare la battuta dello spot. Trovo assurda questa polemica e spiego il perchè in una breve intervista per il Corriere delle Alpi (pubblicata parzialmente alcuni giorni fa):

    “E’ inutile che i politici locali si preoccupino del Cadore e del turismo solo nei casi dove il nome del territorio viene ignorato o trattato male”, afferma Matteo Gracis, uno dei collaboratori dell’azienda che ha girato lo spot di Belen e De Sica a Tai di Cadore ed anche titolare del sito internet “nuovocadore.it”.
    “Il loro impegno nei confronti del Cadore, aggiunge, non è sufficente: abbiamo perso la nostra immagine migliore ed ora ci stupiamo se altri ci hanno superato e sono più famosi di noi.”
    - Cosa fare allora?
    “Innanzitutto lavorare tutti insieme, unificando in un’unica realtà il Cadore. Nello spot si parla della Val Gardena, e non di un paese di quella valle. Finchè i cadorini non riusciranno ad unificare i loro sforzi, i loro obiettivi e i loro progetti, sarà inutile reclamare se una pubblicità ci tratta male o ci ignora. Non è più possibile che Calalzo faccia da solo e separato da Pieve, che Valle abbia dei progetti turistici differenti da quelli di Pieve degli altri comuni, eccetera. Non sarà certo il consorzio delle Pro Loco che risolverà questo problema, perchè quì si tratta dell’immagine a livello nazionale e internazionale. Ciò che è successo in questi giorni è solo un esempio della nostra debolezza. Per cambiare la situazione è anche necessario che le amministrazioni comunali diano un maggior spazio ai giovani che sono portatori di idee nuove.”
    - Ma allora è stato uno schiaffo anche per Cortina che è stata giudicata meno attrattiva della Val Gardena?
    “Si il discorso vale anche per Cortina. Quanto è successo dimostra che anche questa località non è più attrattiva come nel passato”.
    - Perchè afferma questo?
    La società Tim che ha commissionato lo spot, ha pagato fior di quattrini per noleggiare il pattinaggio, quindi non sono certo obbligati a citare il Cadore nel loro spot. Oltretutto le persone che vorrebbero fare un’azione per far modificare lo spot, stiano bene attenti, perchè una prossima volta la produzione potrebbe scegliere Dobbiaco, dove esiste uno stadio del ghiaccio simile. L’arrivo della produzione a Pieve, con il denaro che ha lasciato, penso sia stata una boccata di ossigeno per l’economia di Tai e per lo stesso comune. Un fatto che, se non ci sono problemi, considerato che si sono trovati bene, potrebbe ripetersi.”
    NuovoCadore staff
    > matteogracis.it

  8. #8
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    da Il Gazzettino di Belluno di martedì 8 Dicembre 2009

    Nella pubblicità Telecom, De Sica ripete ancora Val Gardena
    Nuovo spot, stesso errore
    Inascoltata la richiesta di sostituire la località concorrente con Cadore

    Incorreggibile. Nuovo spot stessa polemica. Anche nella nuova pubblicità della nota compagnia telefonica si continua a sentir uscire, dalla bocca di Christian De Sica, quelle parole che tanti dissensi e malumori han già creato. Per di più proprio come incipit: «Sono lo slittino della Val Gardena». Nell’attimo successivo l’attore cade di schiena sulla superficie del ghiaccio ed arriva una barella a soccorrerlo; accanto c’è la splendida argentina Belen Rodriguez. La location è la stessa: stadio di Tai di Cadore, provincia di Belluno, regione Veneto. E così la Val Gardena, in provincia di Bolzano, in Trentino Alto Adige, ringrazia per la pubblicità.
    Nascono a questo punto delle perplessità. Forse la Val Gardena ha pagato per essere nominata nella reclam? Molti dubbi. E pensare che il sindaco di Pieve, Maria Antonia Ciotti, non si era lamentata più di tanto per com’erano andate le cose, in quanto l’indotto per il paese c’era stato. Aveva semplicemente chiesto di «sostituire le parole dissentite con un semplice “Cadore”» dal momento che il labiale di De Sica non si vedeva mentre le pronunciava. Ma adesso? Il sindaco Ciotti ribadisce: «Meglio finire di polemizzare e lamentarci. Alla fine anche il Cadore ha avuto la sua pubblicità, in un modo o nell’altro – e continuando – dobbiamo essere contenti che siano venuti proprio da noi, perché in fin dei conti, solo qui hanno trovato quello che cercavano, ovvero uno stadio scoperto». Per concludere, si spera in modo definitivo, le ancora accese protese e vive critiche il sindaco vuole ricordare che «dal 26 giugno di quest’anno, le Dolomiti sono state inserite nel patrimonio mondiale dell’Unesco, importantissimo riconoscimento, che unisce così anche Cadore e Val Gardena. Per tutti noi siamo La Montagna.»
    NuovoCadore staff
    > matteogracis.it

  9. #9
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    1

    Predefinito

    Visto che hanno trovato solo quà quello che cercavano, potevano almeno menzionare il cadore.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


Privacy Policy Cookie Policy