Dal 1 febbraio i paesi di Auronzo, Lozzo,Lorenzago e Vigo di Cadore sono senza un Pediatra di Famiglia nel Distretto di Auronzo di Cadore. Già nel dicembre scorso, essendo madre di 3 bimbi,ero venuta a conoscenza di questo rischio e mi ero attivata, insieme al Sindaco e alla giunta di Auronzo, per sentire quale fosse la reale situazione,chiedendo che il posto venisse immediatamente coperto.
Sulla stampa locale sono apparsi alcuni articoli che parlano di un bando emesso dall'ULSS per coprire il posto in questione, andato deserto. Vorrei chiarire che il bando emesso riguarda esclusivamente l'ambito ospedaliero e non quello territoriale, si tratta di 3 posti di pediatra disponibili per gli ospedali di Belluno e Pieve di Cadore. Per quanto riguarda invece il Distretto di Auronzo di Cadore non è ancora stato emesso alcun bando per coprire il posto di medico di base vacante, in quanto NON E' POSSIBILE ATTIVARE LA GRADUATORIA FINCHE' LA ULSS NON DICHIARA" LA ZONA CARENTE" SUL TERRITORIO!!!
Nonostante la carenza di specialisti, dovuta anche al prolungamento della specialità di pediatria da 4 a 5 anni, e i vuoti degli organici ospedalieri ( a Pieve 2 strutturati e 2 o 3 gettonisti) non è detto che con il bando non ci sia qualche pediatra interessato a coprire il territorio del distretto di Auronzo di Cadore.
Continuiamo a parlare di spopolamento della montagna e di favorire la vita tra le nostre valli alpine, ma dobbiamo garantire lassistenza ai bambini, alle famiglie e agli anziani affinché sia ancora possibile vivere e crescere i nostri figli dignitosamente tra le Dolomiti!!!