Pagina 4 di 6 PrimaPrima ... 23456 UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 60

Discussione: degrado del Forte di Col Vaccher a Tai

  1. #31
    Junior Member L'avatar di Vallo Alpino
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Phathina (Ad Vadum) - X Regio Italica
    Messaggi
    17

    Predefinito Sovvenzioni al recupero

    Proprio un peccato vedere le condizioni di degrado generale del Forte.
    Vorrei segnalare qui un link di propria pubblicazione, utile per associazioni di volontariato ma anche ai privati che vogliano "adottare" e restaurare il Forte abbandonato.
    Spesso si ignorano leggi e loro contributi che si celano nel dedalo del complicato sistema legislativo italiano.
    Le sovvenzioni pubbliche esistono, e se ci sono fondi destinati a tale finanziamento, sfruttiamone l'occasione!
    http://www.valloalpino.it/Comelico/T...marzo_2001.pdf
    Iniziative sulla musealizzazione di fortezze e bunker in tal senso, sono in costante crescita!

  2. #32
    Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    246

    Predefinito degrado del Forte di Col Vaccher

    Nonostante le promesse e l'intervento sul Forum del Sindaco Ciotti sulla messa in sicurezza del Forte di Col Vaccher a tutt'oggi 17 Maggio 2011 nulla è stato fatto.
    La porta sfondata non è stata riparata e chiunque può tranquillamente accedervi.
    Il posto è estremamente pericoloso,vetri rotti,lamiere arrugginite,tetto pericolante......ecc.ecc.
    Siamo alle porte della stagione turistica (?) e restano le solite dichiarazioni e promesse.
    Auguriamoci che nessuno ,specie ragazzini,si faccia del male.

  3. #33
    Senior Member L'avatar di ALAN
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    162

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SuperAnima Visualizza Messaggio
    Buonasera Sindaco Ciotti.
    E’ da tempo che l’aspettavamo sul Forum di NuovoCadore!
    Ben’arrivata!
    Riguardo al problema sollevato sul degrado di Col Vaccher vorrei da Lei delle risposte alle mie domande :

    perché un bene (Forte di Olivo) perfettamente funzionante e utilizzabile viene abbandono e dimenticato fino alla sua rovina?

    perché non si fa opera di conservazione affidandolo ad un “custode”,ad una famiglia che ci abiti,ad una associazione culturale,di artisti ecc,ecc dando a questi l’onere della manutenzione dello stesso.

    Perchè bisogna sempre arrivare allo sfascio prima di intervenire?

    “Batteria Castello” ha un inquilino ,Romano Tabacchi,che come Olivo De Polo ha lavorato sodo e continua a lavorare per preservare l’immobile dalla rovina. E questo a costo zero per la Comunità.
    E’ sbagliato dire che le priorità erano altre e divagare su altri argomenti.
    Qui vogliamo sapere perché siamo arrivati a questo punto senza intervenire quando si poteva ,senza spendere un euro.
    Se vuole Le faccio un altro esempio di degrado.
    La strada detta “panoramica” che attraversa il bosco di Tai,mi sembra voluta dal Sindaco Canaider, è stata abbandonata. Era una strada percorribile in auto,bicicletta e a piedi ed ora è l’alveo di un torrente.Anche questa non ha avuto negli anni la benché minima manutenzione.
    E sarebbe bastato fare le “canalette” per l’acqua ed ora avremmo una bellissima pista ciclabile e pedonabile.Ora per il ripristino i costi sono insostenibili.
    Bisogna conservare quello che è conservabile !
    Concordo perfettamente con te Superanima!!!!!!! Credo comunque ke questo forte ormai è morto e sepolto!!!!!!!

  4. #34
    Junior Member L'avatar di Kobe24
    Data Registrazione
    May 2011
    Messaggi
    5

    Predefinito

    Buongiorno, mi inserisco nella discussine perchè questi temi li sento profondamente dentro me, inizio dalla restaurazione dei forti.
    Quando ero bambino era abitudine della mia famiglia la passeggiata al forte di monte Ricco, chi ha frequentato il posto ricorderà benissimo lo stato di degrado in cui giaceva,il quale era nettamente superiore a quello di Col Vaccher.
    Ora io mi chiedo come sia possibile che per restaurare monte Ricco ci siano voluti "solo" 3 milioni di euro, mentre per la sola messa in sicurezza del forte di col Vaccher ne servissero 500.000.
    Onestamente mi sembra una cifra "buttata la" solo per scoraggiare i possibili acquirenti, e vi assicuro che di persone che hanno fatto domanda per prendere in gestione tale posto ne conosco parecchie (contando solo quelli di Tai).
    La cosa che mi lascia amareggiato è il fatto che l'impressione che hanno in molti, compreso me, è che si dia molta più importanza prima a Pieve, poi ai paesi annessi al comune dato l'esborso sostenuto per rifare la piazza di Pieve.
    Chiudo il discorso di Col Vaccher ricordando che, anche se meno evidente, c'è un altro spreco in quella zona: l'immensa griglia per la carne nel parco della fontana del sasso, poichè ne è stato vietato l'uso per evitare rischi di incendio (?!?) quando basterebbe mandare su qualche vigile, qualche operaio del comune o qualche volontario nei periodi di alta stagione in modo da rendere utilizzabile questa area grigliate, sia per i turisti che PER I GIOVANI DEL POSTO!

    Ora vorrei aprire e chiudere il discorso copertura pattinaggio con una domanda:
    Sig. Granzotto , non è che per caso si ricorda che, anni orsono, un imprenditore se non sbaglio trevigiano, le aveva proposto la copertura delle spese se non totale almeno parziale della copertura del pattinaggio in cambio della possibilità di realizzare un centro commerciale in Tai di Cadore?
    Proposta ovviamente rifiutata... eh, in effetti che utilità poteva avere per la nostra microeconomia un centro commerciale che avrebbe attirato la gente da Cortina e dal Comelico?!...suvvia...

    Infine, Signora Ciotti, riprendo con lei il discorso del vecchio macello, pericolante da anni, che necessita di continue manutenzioni, e viene tenuto li a marcire quando potrebbe essere ceduto o venduto ad una cifra simbolica come magazzino o garage.
    Ma da fonti accreditate so che il comune chiede una cifra notevole per quello che è l'edificio, quando bisognerebbe solo ringraziare chiunque volesse prenderlo in custodia e renderlo agibile e non pericoloso per i cittadini!

  5. #35

    Predefinito Stadio del Ghiaccio

    Rispondo a Kobe che non mi risulta proprio che qualcuno abbia proposto, in cambio di un centro commerciale a Tai, la copertura dello stadio del ghiaccio!!
    Una cosa sono le proposte serie degne di considerazione che un amministratore riceve, altra cosa, invece, le sparate di molti che poi, alla luce dei fatti, si rivelano aria fritta.
    Nessuno ha mai proposto di realizzare in proprio la copertura dello stadio, altrimenti, con l'interesse che ho sempre avuto per lo stadio del ghiaccio e la voglia di vederlo ultimato e utilizzato per 365 giorni l'anno per tante attività e a benificio di molti e della frazione, ne avrei subito approfittato, non credi?
    Certo se ne dicono e se ne sentono tante, ma questa è veramente grossa!
    In merito a Col vaccher e la sua messa in sicurezza basta chiedere in Ufficio Tecnico quanto è costata la messa in sicurezza di Monte Ricco per comparare i due forti, tenendo presente il tempo trascorso.
    laddove vi sono cedimenti strutturali non basta un po' di malta e due puntelli, ma si deve provvedere a rifare interi tratti di muratura.

  6. #36
    Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    246

    Predefinito

    Per "messa in sicurezza" intendevo impedirne l'accesso.
    Dopo la denuncia fatta ancora a Gennaio il portone di ferro del Forte è ancora lì,sfondato e a terra.
    Basterebbe o ripristinarlo o se le casse del Comune sono vuote mettere una rete metallica affinchè nessuno possa entrare e farsi del male.
    Il Sindaco è stato nuovamente informato!
    Vedremo!

  7. #37
    Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    246

    Predefinito

    Dimenticavo di ringraziare l'ex Sindaco di Pieve Granzotto per il suo intervento.
    Mosca bianca nell'universo di chi preferisce non interloquire con i propri concittadini.
    Nel mio post, che la invito a leggere,"Solo silenzio" denunciavo questa assoluta mancanza di interventi da parte dei vari amministratori sulle tantissime e interessanti discussioni nate sul Forum di NuovoCadore.
    Internet è una realtà che non può essere sottovalutata!
    Invece un Sindaco come De Carlo......a volte criticato e a volte lodato non partecipa alle varie discussioni,un Sindaco come la Ciotti preferisce innaffiare aiuole piuttosto che leggersi i post,altri Sindaci,assessori,consiglieri ecc..
    seguono il trend nazionale di governare senza tener conto dei consigli,critiche,opinioni dei propri cittadini.
    Il Forum è una piazza aperta a tutti dove si discute dei problemi del proprio territorio,dove si fanno critiche e dove di danno consigli.
    Dove nascono IDEE!!

  8. #38
    Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    246

    Predefinito Col Vaccher

    Citazione Originariamente Scritto da Comune di Pieve Visualizza Messaggio
    Oggi sono stata in sopralluogo con l'Ufficio Tecnico per constatare di persona la situazione di Col Vaccher. Diverse volte le maestranze del Comune hanno chiuso la struttura per evitare proprio quegli atti di vandalismo che purtroppo accadono anche nelle nostre zone. Innanzitutto sono convinta che è un bene che ci sia chi si interessa del patrimonio comunale e va dato atto al forum che è stato importante portare l'interesse dei cittadini sul degrado di alcune strutture comunali. Purtroppo non c'è solo il Forte di Col Vaccher (e dispiace perchè è un bene storico che, assieme ai Forti di Monte Ricco e Batteria Castello hanno dato al nostro paese il titolo di "Città Murata del Veneto"), ci sono le ex Scuole elementari di Sottocastello (è in corso da almeno 3 anni la trattativa con l'Ater e c'è un progetto preliminare pronto per il suo recupero) c'è l'ex macello di Tai (anche in questo caso con le Regole di Tai e Vissà è in corso una convenzione). Il fatto è che con i tagli operati dal Governo in questi anni le risorse sono sempre più scarse e gli amministratori oggi debbono scegliere oculatamente come investire quelle che restano, noi abbiamo scelto di sistemare le Scuole che necessitano di interventi importanti, sia le scuole elementari che medie. Mi sento di dire però che se si trovassero le risorse potremmo certo pensare ad un recupero del Forte stesso, non solo per metterlo in sicurezza ma per renderlo punto di riferimento per l'intera frazione. Il Sindaco Maria Antonia Ciotti
    Tai di Cadore 8 Agosto 2011

    A tutt'oggi l'accesso del Forte di Col Vaccher non è stato ancora chiuso.
    Le parole del Sindaco,il suo interessamento,sopralluogo,ringraziamento al Forum per aver denunciato la cosa ........sono state aria fritta!
    Un amico della fraz.di Tai mi ha riferito di aver avvertito il Sindaco Ciotti prima dell'estate comunicandole che nulla era stato fatto e che sarebbe stato utile provvedere al più presto alla sua chiusura per impedirne l'accesso.
    L'appello partito dal Forum,caro Sindaco,era stato fatto per poter prevenire eventuali incidenti a bambini,ragazzi,adulti visto la quantità di pericolosi vetri rotti,lamiere arrugginite,possibili crolli dei soffitti e tetto.
    C'è mancata una frazione di secondo,oggi,mentre ero davanti al portone aperto di immortalare uno sconosciuto (adulto) che tranquillamente usciva dal Forte con in mano un rubinetto e un'antina di un armadietto.
    Allora Sindaco Ciotti vada con un operaio del Comune e un pezzo di rete metallica a chiudere l'accesso,invece di piantare fiori nelle aiuole comunali!
    Prevenire incidenti e averne la TOTALE responsabilità,mi sembra più importante che quattro fiorellini!!!!

  9. #39
    Junior Member L'avatar di claudiodm
    Data Registrazione
    May 2011
    Località
    Padova + Tai di Cadore
    Messaggi
    24

    Predefinito interessamento, coinvolgimento e scelte condivise

    Un saluto a tutti.
    Di tanto in tanto mi sono fermato a leggere i post legati a questo tread (visto che come oriundo di Tai ho frequentato e correndo a piedi frequento ancora questi luoghi) e ciò che mi sembrerebbe utile è riuscire ad andare un passo oltre.
    Provo a spiegarmi.
    Dal momento che qualsiasi organizzazione (pubblica e privata che sia) nel corso della propria esistenza è chiamata a fare delle scelte su ciò che è opportuno o non opportuno fare (spesso scelte legate alla disponibilità di risorse e alle opportunità di mercato), è indubbio che anche il Comune di Pieve (come descritto da Granzotto e dal Sindaco Ciotti) ha stabilito delle priorità di intervento sulla base di disponibilità economiche e (immagino) di prospettiva futura.
    Ora il tema è: come si fanno o si possono fare queste scelte.
    L'ideale sarebbe che tali scelte fossero fatte dalla "comunità", ovvero, che l'Amministrazione comunale prima di prendere decisioni rilevanti (le priorità) per il futuro del suo territorio attuasse un'azione di coinvolgimento e confronto con i suoi cittadini.
    Fatte questa premessa sottopongo a tutti voi alcune domande aperte:
    • quanti cittadini sono disponibili a contribuire a questa attività di confronto? (mi sembra che spesso i Consigli comunali siano molto poco partecipati);
    • quanti cittadini sono disposti a "proporre" prima di criticare?
    • quali strumenti e azioni per favorire il confronto potrebbe mettere in atto il Comune? ...sarebbero molto utili delle proposte da parte dei lettori;
    • quanti lettori di questo blog sarebbero disponibile a dare un proprio contributo fattivo, andando oltre la pubblicazione di post? ...questa è una soluzione che ho già proposto su altro tread;

    Rispetto al caso specifico:
    • quanto il forte di Col Vaccher è prioritario rispetto alle altre attività di competenza del Comune?
    • siamo così certi che esista un altro Olivo? ...Beh, io me lo ricordo bene e credo che oggi, nel 2011, una gestione come quella del volonteroso Olivo proprio non sarebbe possibile, così come credo che con le attuali normative di sicurezza e sanità ottenere l'agibilità (a maggior ragione se per un pubblico esercizio) sia cosa tutt'altro che banale e credo anche NON sostenibile da parte di un "volontario" ...da Olivo ad oggi sono passati 20 anni e molte nuove leggi (vincoli).

    Sarebbe molto interessante andare oltre questi post... scendendo in campo... altrimenti è come affermare che se l'Italia va male è “colpa” del Governo... mentre credo che se l'Italia va male sia responsabilità degli italiani di cui il Governo è un semplice “specchio”.

  10. #40
    Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    246

    Predefinito col Vaccher

    Mi sembrava di essere stato chiaro.
    Nella mia ultima denuncia non parlo nè del restauro di Col Vaccher nè di una possibile gestione ecc.ecc.
    Ma ,molto semplicemente,di impedirne l'accesso.Tutto qua.
    Quindi non capisco l'intervento di Claudiodm!
    Ti sollecito,Caudiodm, ad andare a vedere di persona la situazione e la pericolosità da me denunciata,più volte,all'interno del Forte.
    Non è per me accettabile che un Sindaco avvisato più volte non si prenda la briga di far chiudere l'entrata per prevenire incidenti e continui atti vandalici.
    E' un 'intervento a costo zero e di poche ore di lavoro.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


Privacy Policy Cookie Policy