Pagina 2 di 5 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 50

Discussione: Provincia autonoma Belluno-Dolomiti

  1. #11
    Senior Member L'avatar di Aurora
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Nebbiù di Cadore
    Messaggi
    136

    Predefinito

    Convocazione del Consiglio Provinciale
    martedì 11 gennaio 2011 ore 15.00
    Ordine del Giorno:
    Avvio della procedura per l'indizione del Referendum ex art. 132 comma 2 della Costituzione, avente ad oggetto il seguente quesito: “ Volete che il territorio della Provincia di Belluno sia separato dalla Regione Veneto per entrare a far parte integrante della Regione Trentino Alto Adige?”


    L'oggetto dell'incontro va letto, secondo me, non avendo paura di "non essere più veneti", ma tenendo ben presente lo slogan della raccolta firme: 3 province Autonome - 1 Regione Dolomiti.

    A tal proposito il Gruppo Facebook per l'autonomia sulla homepage scrive:

    I Bellunesi chiedono, per motivi geografici, come provincia di confine, stretta tra due regioni a statuto speciale, per la presenza di minoranze linguistiche, per la specificità di tutto il suo territorio montano rispetto al resto del Veneto, l'istituzione della
    "Provincia Autonoma di BELLUNO - DOLOMITI" sancita per via Costituzionale.

    La Provincia Autonoma di Belluno-Dolomiti non è un privilegio, ma condizione necessaria per continuare a vivere in montagna.

    Nel Veneto, se ci saranno le condizioni.
    Altrimenti, nella Regione Dolomiti formata dalle Province Autonome di Belluno, Trento e Bolzano.
    NuovoCadore Staff

  2. #12
    Senior Member L'avatar di Aurora
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Nebbiù di Cadore
    Messaggi
    136

    Predefinito

    Giorgio Cason, l'ho sentito parlare a una recente conferenza, mi ha aperto gli occhi sulla questione. Oggi sui giornali:

    «Ci auguriamo che i consiglieri votino tutti a favore», dice il sociologo Diego Cason, che è un po' l'ideologo del gruppo. «Noi speriamo in un voto unanime, anche da parte di chi non è d'accordo con l'oggetto del referendum, perché poi ognuno sarà libero di fare campagna elettorale per il sì o per il no». Il Comitato vuole un referendum: «Che non divida i cittadini, è l'ultima cosa di cui c'è bisogno».
    e per chi non lo sa:

    Ma cosa succederà il giorno dopo il consiglio? Se vincerà il sì, l'ente Provincia dovrà avviare l'iter, inviando il pronunciamento dell'assemblea al ministero dell'interno con la richiesta di indizione del referendum, in teoria entro sei mesi, ma le incertezze formali sono tante. Il ministro poi trasferisce il plico alla Cassazione, che verifica l'ammissibilità del quesito e, se la risposta è positiva, si attende il decreto del presidente della Repubblica che indice il referendum nel giorno ritenuto più opportuno. Il referendum ha successo se raggiunge il quorum: i sì devono essere il 50% più uno degli aventi diritto al voto (non semplicemente dei votanti).
    Ultima modifica di Aurora; 10-01-2011 alle 08:36 PM
    NuovoCadore Staff

  3. #13
    Moderator L'avatar di deryls82
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Tai di Cadore
    Messaggi
    310

    Predefinito

    Io posso solo incrociare le dita e sperare che l'autonomia arrivi con i suoi vantaggi, ma spero anche che avrà la parte gestionale della provincia utilizzi il denaro in tutte le direzioni e non solo dove comoda di più.
    Ultima modifica di deryls82; 10-01-2011 alle 09:27 PM
    NuovoCadore Staff

  4. #14
    Senior Member L'avatar di Aurora
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Nebbiù di Cadore
    Messaggi
    136

    Predefinito

    durante la riunione di oggi il Consiglio Provinciale ha APPROVATO !
    NuovoCadore Staff

  5. #15
    Senior Member L'avatar di Armin Calligaro
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Località
    Vallesella
    Messaggi
    363

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Aurora Visualizza Messaggio
    durante la riunione di oggi il Consiglio Provinciale ha APPROVATO !
    Oh!!!bella notizia!
    "Spararle grosse a proprio modo,è quasi meglio che dir la verità al modo altrui;nel primo caso sei uomo,nel secondo sei solo un pappagallo!"

  6. #16
    Member
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Località
    Lozzo di Cadore
    Messaggi
    50

    Predefinito

    Primo piccolo passo di protesta

  7. #17

    Predefinito

    Molto bene. E adesso che cosa accadra'?

  8. #18

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mauritius Visualizza Messaggio
    Molto bene. E adesso che cosa accadra'?
    Un bel niente! (leggasi "Lamon")

  9. #19
    Member
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Località
    Lozzo di Cadore
    Messaggi
    50

    Predefinito

    Gaudete semper,
    È purtroppo "un bel niente" o perfortuna "un bel niente"?

  10. #20

    Predefinito

    Su Facebook ai membri di "Provincia Autonoma di Belluno - Dolomiti" è arrivata una email da:
    Moreno Broccon: 11 gennaio alle ore 23.08
    Oggi 11 gennaio 2011, alle ore 17,30 il Consiglio provinciale di Belluno ha votato una delibera nella quale si chiede al Governo nazionale di indire un referendum con il seguente quesito: Volete voi che l’Amministrazione provinciale di Belluno promuova la procedura per il referendum previsto dall’art. 132, comma 2, della Costituzione affinché il territorio della Provincia di Belluno sia separato dalla Regione Veneto per entrare a far parte della regione autonoma Trentino Alto Adige?

    quindi l'11 gennaio scorso non si è dato il via a un bel niente! ma solo alla possibilità di indire un referendum per chiedere ai Bellunesi se vogliono un secondo referendum per poi decidere se essere annessi al Trentino Alto Adige... insomma una presa per il lato "B"?

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


Privacy Policy Cookie Policy