Pagina 29 di 94 PrimaPrima ... 1927282930313979 ... UltimaUltima
Risultati da 281 a 290 di 938

Discussione: Nuovo comprensorio Cadore-Civetta

  1. #281
    Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    251

    Predefinito

    [QUOTE=smara;4143]
    Citazione Originariamente Scritto da egon Visualizza Messaggio


    Ciao Egon, anch'io avevo letto l'art. 4, a me sembra di difficile applicazione. Intanto si parla di modeste entità di proprietà, poi si parla di motivate esigenze sociali o economiche. Se queste esigenze devono essere motivate, presumo, si debbano fondare su dei dati certi: ci sono? Poi, la cessazione del fondo dovrebbe essere compensata con l'imposizione del vincolo su altri beni di pari consistenza: chi li ha? Senza contare che a termine del contratto si richiede il ripristino dei luoghi: si riescono a ripristinare ettari ed ettari di alberi abbattuti?
    Riporto per comodità (dovrei lavorare giorno e notte invece di forumeggiare e il tempo si è fatto breve) l'intervista al presidente delle Regole di San Vito il quale non sembra frapporre ostacoli di tipo legale (dal corriere delle alpi). Che si sia rivolto anche lui allo stesso avvocato al quale avevo chiesto un parere anch'io, qualche post fa?
    SAN VITO. Per la prima volta da quando l'amministrazione comunale di San Vito ha presentato lo studio di fattibilità del collegamento sciistico col Civetta, le Regole locali (proprietarie della maggior parte dei terreni sui quali dovrebbe nascere il nuovo impianto) hanno organizzato un incontro informativo che si terrà domenica. Le famiglie regoliere sanvitesi aventi diritto al voto sono circa 360 e la loro volontà si esprime attraverso le assemblee delle rispettive Regole di appartenenza (Costa-Chiapuzza, Vallesella-Resinego-Serdes e Regola Grande) che si terrà in seduta straordinaria in primavera. Non si sbilancia il presidente, Corrado Belli Codan, ma sottolinea l'importanza dell'incontro. «Sarà una conferenza illustrativa sugli aspetti di rilevanza regoliera del progetto preliminare del nuovo comprensorio Valboite-Val Fiorentina», dichiara Belli, «e sarà tenuta da un legale e da un perito forestale. I tecnici spiegheranno ai regolieri e ai non regolieri che vorranno intervenire all'incontro cosa comporta la costruzione delle piste in progetto. Sarà descritto il bilancio dell'operazione e si tratterà il delicato tema dei vincoli della proprietà collettiva. I terreni che le Regole cedono devono essere infatti compensati con altri». Domenica si capirà se le Regole sono favorevoli o meno? «No, non ci sarà nessuna presa di posizione», sottolinea Belli, «ma saranno spiegati nel dettaglio i riscontri futuri dell'operazione così da far capire a cosa si va incontro». La domanda sulla bocca di tutti è se le Regole concederanno o meno i terreni.... «A dirla proprio tutta, finora nessuno ci ha interpellati formalmente», risponde Belli, «e non c'è nessuna richiesta da parte dell'Amministrazione o della Impianti Scooter di cessione dei terreni in questione. Se la richiesta ci verrà fatta, allora indiremo un'assemblea straordinaria in primavera e saranno tutti i regolieri presenti a votare».
    Ma come non c'è nessuna richiesta? Ma se i terreni sono dei regolieri, e il progetto è stato fatto su questi terreni e se si è già più volte sottolineato che saranno i regolieri a decidere? Di cosa si è parlato allora in tutti questi mesi? «Ripeto», dice Belli, «alle Regole non è pervenuta ancora nessuna richiesta. Probabilmente arriverà e l'iter sarà quello previsto per legge, ossia che l'assemblea regoliera decida. Ma, al momento, non abbiamo richieste formali in merito». Per andare avanti con il progetto si deve inoltrare la richiesta formale alle Regole, che devono riunirsi e votare. Se le Regole di San Vito diranno "sì" allora si farà al stessa richiesta alle Regole di Borca e Selva proprietarie di una piccola parte dei terreni e poi si dovranno coinvolgere i privati proprietari del 18%. Se ci sarà il "no" delle Regole di San Vito non si procederà oltre. Intanto le Regole informano i cittadini. L'appuntamento è per domenica alle 15 in sala polifunzionale. 25 febbraio 2011
    Ultima modifica di egon; 26-02-2011 alle 04:22 PM

  2. #282
    Senior Member L'avatar di smara
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    475

    Predefinito

    @Cri_SanVito ciao Cristiano!
    Grazie di averci riportato l’opinione di un altro foresto come me. E’ interessante capire come ci vedono gli altri da fuori. Anche se il giudizio sugli italiani “inconcludenti” non mi è piaciuto molto… Secondo me gli italiani concludono eccome! Talvolta anche troppo!
    Comunque mi è sembrato strano che nell’analisi di Erwin siano mancate alcune considerazioni. La prima è che in Val Gardena oltre al tursimo c’è anche un’attività artigianale che ha ormai varcato i confini della valle. Mi riferisco ad ANRI, Dolfi o a Comploj che ormai hanno avviato delle vere piccole imprese. Anche quelle hanno contribuito a portare lavoro nella valle. Poi occorre considerare che in Val Gardena, grazie al bilinguismo (anzi, trilinguismo) c’è una forte componente di turisti tedeschi, che tra l’altro aiutano la valle a coprire i buchi del fuori-stagione, dal momento che i tedeschi non amano il caos e preferiscono i mesi di bassa stagione meno affollati (e meno costosi, aggiungerei….).
    Al contrario, condivido la sua analisi quando dice che in Val Gardena non ci sono le seconde case, è vero! La loro tradizione, quella del maso chiuso, li ha spinti a tenersi tutto per sé e ora hanno una ricchezza maggiore, perché hanno conservato la proprietà.
    Certo i mezzi che hanno a disposizione sono di gran lunga maggiori, il fatto di essere provincia autonoma li aiuta in maniera considerevole. E’ vero che tutte le case sono tenute bene, anzi, benissimo! L’ultima volta che sono stata a Selva, mi sembrava di essere arrivata in un villaggio turistico!
    Però, secondo me, sono due realtà troppo diverse, quella gardenese e quella della Val Boite, non so quanto sia d’aiuto fare un paragone.

    P.S. una curiosità, ma dove sta Funes esattamente? Non mi ricordo di un paese che si chiami così…

  3. #283
    Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    251

    Predefinito viva la foca

    CONVENZIONE: VAL DI FIEMME-OBEREGGEN, SAN MARTINO-PASSO ROLLE, TRE VALLI, CIVETTA
    Data: 01/01/2011

    Anche per la stagione sciistica 2010/2011 i soci CAI potranno acquistare gli skipass giornalieri a prezzo agevolato esibendo la my Skiclubcard in loro possesso nelle casse degli impianti di:
    •Val di ...
    leggi tutto

    chiedi informazioni

    CONVENZIONE CORTINA
    Data: 01/01/2011

    Per il comprensorio di Cortina l'acquisto dello skipass giornaliero di valle avverrà con l'utilizzo della tessera, valida per la stagione 2010/2011, del CAI Sezione di Vittorio Veneto, tessera che ... leggi tutto

    chiedi informazioni

    Scusate, ma cosa se ne fanno gli amici del CAI di Vittorio Veneto delle agevolazioni per l'acquisto dello skipass? Ma non sono quelli che per non turbare l'ambiente salgono sui monti con le pelli di foca? Che anche i duri e puri abbiano scoperto che è più comodo salire con gli impianti? Comunque viva la foca!
    P.S. Il CAI Veneto si oppone al progetto del nuovo comprensorio Cadore Civetta: peccato che l'altra domenica il CAI di Vittorio Veneto al gran completo sia stato segnalato sugli impianti del Civetta. Vizi privati e pubbliche virtù: il solito italico bunga bunga.
    Ultima modifica di egon; 26-02-2011 alle 05:42 PM

  4. #284
    Banned
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    73

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da smara Visualizza Messaggio
    Ciao Sten, se ti riferisci al modo in cui ho avuto io le relazioni che non erano state pubblicate sul sito, puoi stare tranquillo, gli impiegati delle Regole non sono stati coinvolti. E' stata la mia amica di San Vito (che non è regoliera) a farsi dare una copia delle relazioni da un regoliere.



    Se davvero bravissima Smara; il giorno 17 febbraio chiami la tua amica; una delle DUE persone che conosci a San Vito (come hai avuto modo di affermare su Skiforum).
    E già questa è una bella fortuna... conoscere solo due persone di cui una che sa tutto del paese non è da tutti.
    L'amica, che ovviamente sa esattamente a quale regoliere ( su 330 ) rivolgersi per avere la copia delle relazioni, lo interpella, si fa una copia, te la spedisce e già il giorno 20 ( 3 gioni dopo la richiesta) tu hai avuto modo di leggerla e di sviscerarne i vari aspetti.

    Suvvia Smara; quando ci si crea un nick "fake" o quando si vuole fare il "troll" non si può pensare che tutti abbiano il prosciutto sugli occhi... bisogna fare le cose in modo più furbo per essere davvero credibili.
    Viceversa uno potrebbe pensare che Smara abita a San Vito, che ha il dente avvelenato con l'amministrazione comunale, che ha dato vita a questa discussione solamente per seminare dubbi sulla credibilità degli amministratori e su eventuali e reconditi altri interessi nell'operazione e magari che Smara non sia nemmeno una donna ... vedi quante cose uno potrebbe pensare ?


  5. #285
    Banned
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    73

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da egon Visualizza Messaggio
    CONVENZIONE: VAL DI FIEMME-OBEREGGEN, SAN MARTINO-PASSO ROLLE, TRE VALLI, CIVETTA
    Data: 01/01/2011

    Anche per la stagione sciistica 2010/2011 i soci CAI potranno acquistare gli skipass giornalieri a prezzo agevolato esibendo la my Skiclubcard in loro possesso nelle casse degli impianti di:
    •Val di ...
    leggi tutto

    chiedi informazioni

    CONVENZIONE CORTINA
    Data: 01/01/2011

    Per il comprensorio di Cortina l'acquisto dello skipass giornaliero di valle avverrà con l'utilizzo della tessera, valida per la stagione 2010/2011, del CAI Sezione di Vittorio Veneto, tessera che ... leggi tutto

    chiedi informazioni

    Scusate, ma cosa se ne fanno gli amici del CAI di Vittorio Veneto delle agevolazioni per l'acquisto dello skipass? Ma non sono quelli che per non turbare l'ambiente salgono sui monti con le pelli di foca? Che anche i duri e puri abbiano scoperto che è più comodo salire con gli impianti? Comunque viva la foca!
    P.S. Il CAI Veneto si oppone al progetto del nuovo comprensorio Cadore Civetta: peccato che l'altra domenica il CAI di Vittorio Veneto al gran completo sia stato segnalato sugli impianti del Civetta. Vizi privati e pubbliche virtù: il solito italico bunga bunga.




    Che sia perchè a San Vito non gli hanno concesso lo sconto che volevano ??
    Che sia perchè risalire con le pelli di foca è bellissimo ma usare gli impianti di risalita lo è di più ?
    Che sia perchè fare gli ambientalisti fa tanto "political correct" ma utilizzare gli impianti di risalita e le piste è molto più divertente e meno faticoso ?
    Che sia perchè il vecchio proverbio che recita " parlare bene ma razzolare male" è sempre attuale ?


  6. #286
    Senior Member L'avatar di smara
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    475

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da sten Visualizza Messaggio
    Se davvero bravissima Smara; il giorno 17 febbraio chiami la tua amica; una delle DUE persone che conosci a San Vito (come hai avuto modo di affermare su Skiforum).
    E già questa è una bella fortuna... conoscere solo due persone di cui una che sa tutto del paese non è da tutti.
    L'amica, che ovviamente sa esattamente a quale regoliere ( su 330 ) rivolgersi per avere la copia delle relazioni, lo interpella, si fa una copia, te la spedisce e già il giorno 20 ( 3 gioni dopo la richiesta) tu hai avuto modo di leggerla e di sviscerarne i vari aspetti.

    Suvvia Smara; quando ci si crea un nick "fake" o quando si vuole fare il "troll" non si può pensare che tutti abbiano il prosciutto sugli occhi... bisogna fare le cose in modo più furbo per essere davvero credibili.
    Viceversa uno potrebbe pensare che Smara abita a San Vito, che ha il dente avvelenato con l'amministrazione comunale, che ha dato vita a questa discussione solamente per seminare dubbi sulla credibilità degli amministratori e su eventuali e reconditi altri interessi nell'operazione e magari che Smara non sia nemmeno una donna ... vedi quante cose uno potrebbe pensare ?

    Ancora con questa storia!!!! Non so più come dirvelo, NON SONO DI SAN VITO! Comunque siete liberi di pensare quello che volete, come io sarò libera di pensare che questo Erwin Kostner non sia un gardenese, visto in Val Gardena non mi risulta che ci sia nessun paese che si chiami Funes!

  7. #287
    Banned
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    73

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da smara Visualizza Messaggio
    Ancora con questa storia!!!! Non so più come dirvelo, NON SONO DI SAN VITO! Comunque siete liberi di pensare quello che volete, come io sarò libera di pensare che questo Erwin Kostner non sia un gardenese, visto in Val Gardena non mi risulta che ci sia nessun paese che si chiami Funes!




    Sei abile devo riconoscerlo ... sai spostare l'attenzione di chi legge , o perlomeno tenti di farlo e forse con qualcuno ci riesci pure, dal quesito principale ad un problema secondario.
    Peccato per te che frequento i più disparati forum da 15 anni ... e questi giochetti li conosco bene.

    L'ho già detto ... ci sarà da divertirsi su questo forum

  8. #288
    Junior Member
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    8

    Predefinito

    :
    Citazione Originariamente Scritto da sten Visualizza Messaggio
    Sei abile devo riconoscerlo ... sai spostare l'attenzione di chi legge , o perlomeno tenti di farlo e forse con qualcuno ci riesci pure, dal quesito principale ad un problema secondario.
    Peccato per te che frequento i più disparati forum da 15 anni ... e questi giochetti li conosco bene.

    L'ho già detto ... ci sarà da divertirsi su questo forum

  9. #289
    Member
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Pieve di Cadore
    Messaggi
    63

    Predefinito

    Io sto ancora aspettando che smara mi risponda eh!
    Solo che quando non gli comoda, semplicemente, cambia discorso.

  10. #290
    Banned
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    73

    Predefinito

    Torniamo a "bomba".
    Oggi pomeriggio c'è stata una riunione a San Vito organizzata dalle Regole. Con piacere ho notato che la sala era piena e che la discussione si è sviluppata in modo civile e sopratutto costruttivo.
    E' apparso chiaro che il paese è, in un certo qual modo, "diviso" ma, con estremo piacere , non ho sentito alcun intervento di negazione "a prescindere".
    Le difficoltà di tipo burocratico emerse sono moltissime; dalla compensazione dei terreni che le Regole eventualmente dovessero cedere, alla problematica del traffico e a tanti altri aspetti di non facile soluzione.
    A mio avviso, qualora anche il progetto dovesse avere parere favorevole, i tempi di realizzazione previsti per l'apertura sono oltremodo ottimistici.
    Ad ogni modo gli aspetti da sviscerare sono ancora molti; la cosa principale è che i regolieri e i proprietari dei terreni siano d'accordo nel portare avanti l'iniziativa. Se questo avverrà si potranno affrontare tutti gli altri problemi uno alla volta; viceversa se il parere sarà negativo resterà sempre la domanda: " ed ora a San Vito che faremo del nostro futuro ?"

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


Privacy Policy Cookie Policy