Pagina 4 di 94 PrimaPrima ... 234561454 ... UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 938

Discussione: Nuovo comprensorio Cadore-Civetta

  1. #31
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    14

    Predefinito

    Ciao Smara,
    devo confessarti che faccio un po’ fatica a seguire i tuoi ragionamenti, prima dici che lo studio di fattibilità era eccessivo, ora che è troppo poco… non è che trovi di volta in volta un’argomentazione diversa per screditare il progetto?! Ad ogni modo cerco di rispondere alle varie questioni che hai sollevato.
    Per quanto riguarda lo studio di fattibilità mi pare evidente che sia il primo ed unico strumento necessario per avviare una discussione fondata con le Regole e in generale con i proprietari dei terreni. Da un lato le Regole hanno una base su cui poter fare delle osservazioni, delle critiche, delle proposte che successivamente potranno essere intergrate nelle fasi progettuali più avanzate. Parallelamente permette di iniziare a fare ragionamenti di tipo economico che – come sostieni giustamente – hanno una fortissima e fondamentale importanza.
    Per quanto riguarda invece le considerazioni rispetto alla Impianti Scoter:
    primo. Il risultato di conto economico di un’impresa (i -80.000 € della stagione 2009/2010) non centra proprio niente con i crediti/debiti della setssa (che sono invece un valore di stato patrimoniale).
    secondo. Nessuna società ha alcun credito insoluto nei confronti della Scoter che ha sempre i propri impegni.
    terzo. Il risultato 2009/2010 non è certo positivo ma devi considerare che è stato un anno eccezionalmente difficile (a causa del meteo si è riusciti ad aprire tutte le piste solo il 30 di dicembre limitando enormemente i ricavi. oltretutto le piogge e le temperature hanno causato un forte incremento dei costi per la produzione di neve artificiale, peggiorando così i conti. poi ti poteri fare un lungo discorso sugli ammortamenti ma entreremo troppo nel complicato… ). Ti assicuro che il risultato del 2011 sarà enormemente migliore.
    Quindi come dice Bosk lo studio di fattibilità è un investimento e la Scoter era nelle condizioni economiche per poterlo fare.

    Ciao!

    PS. Sì, il Francesco Menegus dell’articolo è lo stesso dello studio di fattibilità. Permettimi però di aggiungere che il sequestro preventivo a cui si riferisce l’articolo, si è risolto in una bolla di sapone: i permessi e i progetti erano tutti regolarmente approvati, la strada è stata dissequestrata , la seggiovia e le piste finite, e tutto è già stato regolarmente aperto al pubblico a Natale. Ora, non è che vuoi mettere in cattiva luce in nostri progettisti solo per screditare il progetto? Sai, te lo dico perché sullo stesso giornale on-line potevi trovare l’articolo in cui si parla del dissequestro e del fatto che non è stata compiuta alcuna irregolarità (sotto trovi il link). Come mai hai scelto di linkare solo il primo?
    Senza voler essere in alcun modo polemico, vorrei dirti che cercare di screditare una persona facendo ricerche così approssimative e faziose è veramente scorretto. Scusami ma è la verità.

    http://www.ilgiornaledivicenza.it/st...carosello_ski/
    Ultima modifica di Cri_SanVito; 26-01-2011 alle 04:03 PM

  2. #32
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    14

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bosk Visualizza Messaggio
    Ciao Cri_sanvito, secondo te verrà approvato e quindi realizzato questo progetto o rimarrà una proposta come tante??? grazie....
    Ciao Bosk. Io ti posso solo dire che noi stiamo lavorando al massimo perchè venga realizzato. Perchè ci crediamo e crediamo che possa essere un investimento fondamentale per i nostri paesi e per la loro sopravvivenza. Ti assicuro, di porpaganda politica non c'è proprio niente.
    Aggiungo che il progetto, perchè possa essere realizzato, dovrà ricevere molte autorizzazioni di diverso tipo e di diversi enti ma il passaggio fondamentale rimane l'approvazione e il consenso della gente del posto. Se la gente sarà favorevole non vedo come il progetto non potrà essere portato a termine.

    Ciao!

  3. #33
    Senior Member L'avatar di smara
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    475

    Predefinito

    Per carità non era mia intenzione screditare nessuno. La mia era pura curiosità, sono incappata in quell'articolo per puro caso, dopo aver letto la notizia di quel ragazzo morto sulla "Ribes Rosso" l'8 gennaio scorso. * Si è parlato tanto di quelle piste nuove, che sono state chiuse dopo l'incidente e che erano state chiuse anche all'inizio dei lavori, perché "sembrava" che la prima strada fosse abusiva. Ho solo riportato un fatto. Non sono mica io il magistrato "ci-ho-ripensato". Se c'è qualcuno che getta discredito, dovete prendervela con il magistrato, mica con me.
    Del resto viviamo nel paese dei dissequestri e dei ripensamenti, le ultime vicende politiche nazionali ne sono una ennesima conferma.*

    Tornando allo studio di fattibilità, devo correggere l'interpretazione che hai dato al mio pensiero. Continuo a pensare che lo studio di fattibilità sia eccessivo, e che nel suo essere eccessivo non serve neppure a fornire gli elementi necessari alle Regole a prendere una decisione. Secondo il mio modesto parere (io non ho le competenze che dimostri di avere tu, del resto ho interrotto gli studi molto presto, mentre credo che tu sia laureato), il Comune avrebbe dovuto aspettare il parere della Commissione regionale VAS su tutto il Piano Regionale Neve. E se la commissione non approva l'idea degli impianti San Vito - Pescul? Regole o non Regole il progetto non va in porto, o sbaglio?
    *

  4. #34
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    7

    Predefinito

    Ciao a tutti, premetto che sto facendo il giro dei forum dove si parla di questo progetto.
    Volevo solo avvisare tutti coloro che vorrebbero mantenere intatta quella zona, che è stata aperta una petizione online:

    http://www.firmiamo.it/pelmo-mondeva...dagli-impianti

    chi volesse la può firmare!

    Ciao e buon proseguimento!

  5. #35
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    14

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da smara Visualizza Messaggio
    Per carità non era mia intenzione screditare nessuno. La mia era pura curiosità, sono incappata in quell'articolo per puro caso, dopo aver letto la notizia di quel ragazzo morto sulla "Ribes Rosso" l'8 gennaio scorso. * Si è parlato tanto di quelle piste nuove, che sono state chiuse dopo l'incidente e che erano state chiuse anche all'inizio dei lavori, perché "sembrava" che la prima strada fosse abusiva. Ho solo riportato un fatto. Non sono mica io il magistrato "ci-ho-ripensato". Se c'è qualcuno che getta discredito, dovete prendervela con il magistrato, mica con me.
    Del resto viviamo nel paese dei dissequestri e dei ripensamenti, le ultime vicende politiche nazionali ne sono una ennesima conferma.*

    Tornando allo studio di fattibilità, devo correggere l'interpretazione che hai dato al mio pensiero. Continuo a pensare che lo studio di fattibilità sia eccessivo, e che nel suo essere eccessivo non serve neppure a fornire gli elementi necessari alle Regole a prendere una decisione. Secondo il mio modesto parere (io non ho le competenze che dimostri di avere tu, del resto ho interrotto gli studi molto presto, mentre credo che tu sia laureato), il Comune avrebbe dovuto aspettare il parere della Commissione regionale VAS su tutto il Piano Regionale Neve. E se la commissione non approva l'idea degli impianti San Vito - Pescul? Regole o non Regole il progetto non va in porto, o sbaglio?
    *
    Direi di sì. E cerco di spiegare. Il collegamento ha già passato il vaglio della Commissione VAS nel 2009, ed è proprio per questo che è stato inserito tra i collegamenti più importanti della Regione Veneto (piano adottato nel novembre 2009). Lo studio di fattibilità è così approfondito (lo stesso di cui stiamo discutendo) anche perché il prossimo passaggio regionale sarà il riconoscimento dell'area sciabile rispetto all'ipotesi di collegamento,già ritenuta fattibile. La commissione VAS, pertanto, potrà dare eventuali indicazioni sulla "forma" dell'area sciabile, sul dimensionamento complessivo degli impianti e - ovviamente - riportare e specificare, anche alla luce dei documenti presentati, le consuete valutazioni generali.
    Lo studio di fattibilità, che è stato già presentato alla Regione Veneto, risponde, ridimensionando se non confutando, alle principali valutazioni negative riportate nella relazione della prima VAS, (ad esempio aspetti valanghivi, problematiche idrogeologiche ed aspetti economici) per cui la nuova valutazione, a seguito degli approfondimenti eseguiti, non potrà che essere più favorevole! (ferme restando le ulteriori e necessarie valutazioni ed approfondimenti che verranno svolte nei prossimi passi progettuali).

    Come testimoniato anche dall'articolo apparso sul Corriere delle Alpi:
    http://corrierealpi.gelocal.it/crona...pescul-3238755
    il progetto è stato molto apprezzato tecnicamente, sembra valutato positivamente anche a livello politico e coinvolge un territorio molto ampio della provincia di Belluno.

    Ritengo quindi che lo studio di fattibilità oltre ad essere necessario per informare e far discutere le persone su un progetto vero, per discutere seriamente con i proprietri dei terreni, le Regole e le amministrazioni competanti è altrettanto fondamentale per avviare/completare qualsiasi tipo di iter amministrativo.
    Insomma Smara, ormai abbiamo visto la questione praticmante da ogni prospettiva..spero almeno di averti convinto! ;-)

    ps. Come avevo detto non avevo alcun intento polemico quindi con i tuoi chiarimenti ritengo chiusa la questione riguardo il nostro progettista.

  6. #36
    Senior Member L'avatar di smara
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    475

    Predefinito

    Grazie Cristiano,
    sorry davvero ma ho ancora una domanda: dici che lo studio di fattibilità è già stato presentato alla Regione. Ho visto che porta data ottobre 2010, ma allora quando è stato inviato?

  7. #37
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    14

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da smara Visualizza Messaggio
    Grazie Cristiano,
    sorry davvero ma ho ancora una domanda: dici che lo studio di fattibilità è già stato presentato alla Regione. Ho visto che porta data ottobre 2010, ma allora quando è stato inviato?
    Non ricordo la data esatta, cmq metà novembre.

    Ciao!

  8. #38
    Senior Member L'avatar di smara
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    475

    Predefinito

    Sarà che di iter amministrativi non ci capisco niente, ma c’è qualcosa che non mi torna:
    • nel 2009 il collegamento è passato al vaglio della Commissione VAS (il collegamento, non lo studio di fattibilità, quindi c’era già un pezzo di carta in cui si parlava di questo progetto, altrimenti la Commissione su cosa esprimeva il parere? E chi aveva prodotto questo primo progetto? Sempre il Comune?);
    • il 14 settembre 2010 il Comune di San Vito approva, in linea tecnica, il piano di fattibilità che però porta data Ottobre 2010 (!!!): perbacco che fenomeni! Sono riusciti a capire che il progetto andava bene prima ancora di averlo visto!
    • Ma perché tanta fretta di approvare tecnicamente il progetto? E se la valutazione economica - che è arrivata dopo - non fosse stata favorevole? O forse hanno avuto delle intuizioni premonitrici anche su quella?

  9. #39
    Senior Member L'avatar di Aurora
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Nebbiù di Cadore
    Messaggi
    136

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Cri_SanVito Visualizza Messaggio
    In particolare si prevede di finanziare il progetto nel modo seguente:
    -Capitale di rischio (equity - o più comunemente capitale sociale) 35% così composto, 5% investitori locali, 16% investitori finanziari e 14% contributi pubblici;
    - Capiatele di debito (per intenderci il capitale fornito da terzi, quasi sempre le banche come in questo caso) il restante 65%
    ciao Ingegnere ! grazie per essere intervenuto sul forum di NC.
    ho riportato questo pezzo del tuo messaggio perchè ritengo che essere riusciti ad ottenere una leva finanziaria con equity del 35% è sintomo di coinvolgimento e di forte appoggio da parte degli investitori (locali e non). Sono in molti a crederci, e secondo me il progetto è fatto bene e porterà innovazione e lavoro.

    Non ho potuto essere presente alla vostra conferenza fatta il mese scorso a San Vito per motivi lavorativi, ma colgo l'occasione per chiederti di tenerci aggiornati.

    Angela Aurora Sposato
    NuovoCadore Staff

  10. #40
    Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    253

    Predefinito No cac

    Mi sembra che il progetto del nuovo comprensorio stia prendendo piede. Lo vedo dal fatto che si sta già formando un gruppo per il NO a prescindere. Abito dalle parti di Milano (dove invece lavoro) e ne ho già visti tanti : NO TAV, NO PEDEMONTANA, NO BREBEMI, NO TEM. Ultimamente qualcuno protestava per l'autostrada per l'aeroporto della Malpensa: ci vuole il treno, diceva. Ma, è cronaca di oggi, ora non gli va più bene bene neanche il treno: sono troppi i convogli e viaggiano vuoti. Vabbè, ho capito, andremo all'aeroporto a piedi, con i bagagli appresso, in fondo sono solo quaranta km. Anche tra i partecipanti a questo forum, c'è chi ha già aderito alla raccolta di firme "contro", e chi con tono da saccente finta ingenua, si mette a fare l'azzeccagarbugli (ciao, smara, tutto bene?). Mi chiedo come si potrebbe chiamare il nuovo fronte del no. NO CADORE CIVETTA potrebbe andare bene, se non fosse troppo lungo: alle prossime manifestazioni "contro" ci vorrebbe uno striscione di almeno venti metri. Sincopiamo. NO CAD-CIV: sembra un programma d'ingegneria. Sincopiamo ancora: NO CAC (no CAdore-C ivetta). Ecco, NO CAC mi sembra perfetto per rappresentare lo spirito del gruppo. Anche se magari dall'altra parte risponderemo: e pùrgati. Buona notte a tutti.
    Ultima modifica di egon; 28-01-2011 alle 01:03 AM

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


Privacy Policy Cookie Policy