Pagina 48 di 94 PrimaPrima ... 38464748495058 ... UltimaUltima
Risultati da 471 a 480 di 938

Discussione: Nuovo comprensorio Cadore-Civetta

  1. #471
    Banned
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    73

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da smara Visualizza Messaggio
    ciao Sten! Lo sai che ci ho pensato tutta la notte? Ma come è possibile che la Dolomiti Superski dice che il numero degli sciatori sta aumentando, mentre il resto del mondo dice il contrario? Ma soprattutto, se è vero che ci sono tutti questi sciatori che usano gli impianti, perché sono quasi tutti in rosso? Allora mi sono data da fare, ho cominciato a ragionare sulla Dolomiti Superski e sono arrivata a queste conslusioni:
    se il numero dei passaggi è aumentato potrebbere essere perché in questi ultimi anni gli impianti sono cambiati. Se prima le seggiovie erano bi-posto ora sono quadri-posto, quindi il doppio. Gli impianti sono decisamente più potenti quindi riescono a far risalire, nello stesso arco di tempo anche il doppio delle persone. Solo che se prima lo sciatore con lo skipass faceva 10 risalite, oggi ne fa 20. Lo skipass costa lo stesso, mentre la gestione dell'impianto costa il doppio. Questo è il motivo per cui gli impianti sono tutti in rosso. Che ne pensi? Può essere una spiegazione?
    Quanto al fatto che il numero di skipass venduti siano anche aumentati, ho pensato che potrebbe dipendere che negli ultimi anni siano cambiate essenzialmente due cose:
    1) i sistemi informatici che contano le vendite;
    2) sono aumentati anche il numero degli impianti che fanno parte del comprensorio.

    Riguardo agli alberghi che verranno costruiti a San Vito, invece, volevo chiederti un paio di cose:
    1) in che zona di San Vito?
    2) chi prevedete finanzierà questi alberghi? Dei foresti?





    Dovrei essere nel CDA del Supershi per poter rispondere alle tue domande.
    In ogni caso non è solo il nr di passaggi che è aumentato ma anche gli skipass venduti.
    In merito al raddoppio dei costi non sono d'accordo: proprio oggi sul Corriere delle Alpi c'è l'articolo che preannuncia un nuovo impianto a 8 posti sul Faloria in sostituzione di una seggiovia a 4 posti e di due biposto.
    Nello specifico presumo che realisticamente l'investimento per un'unica seggiovia e i costi di funzionamento della stessa siano nettamente inferiori alla sostituzione e funzionamento di 3 impianti.
    Per quanto riguarda gli alberghi dovrei avere la sfera di cristallo per poter rispondere; so che nel PRG vigente le aree alberghiere sono già presenti ( da parecchi anni); se poi saranno sanvitesi che costruiranno o "foresti" questo come potrei saperlo ? A condizione che gli alberghi siano vincolati a rimanere tali non ho preclusioni ad investimenti di "foresti" nel paese anche se, ovviamente, preferirei di gran lunga che fossero i sanvitesi a fare l'investimento.

  2. #472
    Banned
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    73

    Predefinito

    scusate non è apparsa una frase:

    .... A CONDIZIONE CHE GLI ALBERGHI SIANO VINCOLATI PER SEMPRE A RIMANERE TALI NON HO PRECLUSIONI SE L'INVESTIMENTO VERRA' EFFETTUATO DA FORESTI, E' SEMPRE UNA BUONA COSA POTER ATTIRARE INVESTIMENTI PRODUTTIVI NEL PAESE anche se ....

  3. #473
    Banned
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    73

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da smara Visualizza Messaggio
    @Sten. Gatti e cannoni sono forse silenziosi? La mia amica di San Vito (dopo che me l'hai citata l'ho chiamata, erano già due settimane che non la sentivo) mi ha detto che le Regole di Chiapuzza non sono affatto d'accordo con il comprensorio: ti risulta o una vox populi?
    Perché se fosse vero, sarebbe l'inizio di una guerra civile imporre un progetto contro il volere di chi, in prima persona, dovrà pagare tutti gli aspetti negativi, dal traffico al rumore.
    Quanto all'acqua, la puoi accumulare durante la primavera o l'estate per riutilizzarla per la prima neve, e dopo? Durante l'inverno devi prosciugare quella poca di scorrimento o quella di falda: un sicura toccasana per gli equilibri biologici di un sito naturalistico!
    Quanto agli impianti di San Vito, da quello che ho capito, rimarranno con la stessa utenza, quindi rimarranno in rosso, anzi forse ancora più in rosso, visto che un campo scuola è previsto anche nel nuovo comprensorio. Tanto c'è il comune che paga le bollette!





    IMPORRE contro il volere ??????????
    E questo chi l'ha mai detto ????
    Dai Smara non voler a tutti i costi scrivere cose che nessuno ha mai affermato.
    Per quanto riguarda le Regole di Chiapuzza i componenti del consiglio sono contrari ma, per fortuna, non sono solo loro che devono decidere. Dovranno decidere TUTTI i regolieri.
    In ogni caso il terreno specificatamente di proprietà delle Regole di Chiapuzza è limitato a pochi metri nella zona parcheggi; il resto è delle regole di Vallesella e della Regola Grande.
    Risibile il discorso del rumore fatto dai cannoni e dai battipista; probabilmente hai un'idea distorta di quanto rumore facciano e in che orari lavorano.... ne fanno molto di più i camion che quotidianamente e a tutte le ore passano sulla statale.
    Sei gentile a preoccuparti dei conti del nostro comune; sei altrettanto sensibile ai costi che sopporta il comune in cui vivi quando prendi l'autubus la mattina o vai in piscina o vai all'ospedale o vai a trovare tua nonna in casa di riposo ? Anche questi sono tutti servizi che, come sanno tutti, sono in forte passivo ogni anno ma che vengono comunque sostenuti per la valenza sociale che hanno.

  4. #474
    Senior Member L'avatar di smara
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    475

    Predefinito

    Si sono molto sensibile e favorevole all'utilizzo di denaro pubblico a favore dei trasporti pubblici, anche perché gli autobus li adoperano soprattutto coloro che hanno problemi a pagarsi la macchina e la benzina, mentre gli impianti di risalita sono usati da coloro che non devono fare i conti con il portafoglio....
    Ti chiedevo degli alberghi, perché se a San Vito c'è tanta crisi economica mi fa pensare che non ci sia nessuno in grado di fare un investimento di questo tipo...
    Quanto al numero degli skipass venduti sono aumentati grazie all'inserimento di nuovi impianti nel consorzio, nel 2005 erano 350 oggi sono più di 450!
    "Il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che compiono azioni malvagie ma per quelli che osservano senza dire nulla."

  5. #475
    Senior Member L'avatar di smara
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    475

    Predefinito

    E a proposito di Dolomiti superski, mi sono dimenticata di dire una cosa. Il sistema si basa su un meccanismo che mette fortemente in concorrenza gli impianti, l'uno contro l'altro, per cui un impianto incassa solo in base al numero di persone trasportate. Per cui gli impianti dovranno potenziarsi continuamente se non vogliono essere schiacciati nella morsa del consorzio.
    "Il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che compiono azioni malvagie ma per quelli che osservano senza dire nulla."

  6. #476
    Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    6

    Predefinito

    riporto:


    «IMPIANTI DI RISALITA SÌ, PURCHÉ SI LAVORI»

    Un collegamento sciistico tra le valli del Boite e Fiorentina?
    Per qualcuno sarebbe uno scempio ambientale, altri sono possibilisti; qualcuno non solo è favorevole, ma l’auspica. Poiché m’è stato chiesto un parere, esprimo con sincerità alcune, semplici riflessioni.

    La prima: come ogni scelta, dev’essere esaminata, attentamente ma anche senza preconcetti, per valutarne aspetti positivi e negativi.
    La seconda: molte volte sono stato avvicinato da persone lacrimevoli, che avrebbero voluto trovare al mio paese le antiche strade di ghiaia anziché quelle asfaltate, le mucche e le caprette, ecc. Ma esse venivano in Zoldo un giorno, una settimana o poco più all’anno.
    La terza: quand’anche volessimo vivere con la lucerna anziché la corrente elettrica e internet, tanto per accontentare in facciata quei turisti sognatori; ebbene: sarebbero essi disposti a pagare lo spettacolo? Sì, signori miei, perché se volete facciamo gli attori, possiamo farlo, ma ci pagate, e come giusto, perché – anche se non ve ne rendete conto – abbiamo bisogno e diritto di vivere, e possibilmente bene, anche noi di montagna.
    La quarta: sono felice che Regole e Amministrazione civica siano in perfetto dialogo; grazie di questo bell’esempio; è la strada giusta.
    La quinta riflessione, ultima, ma che non me la sento di tacere: ho ancora davanti agli occhi i volti d’alcuni giovani (potrei dire d’alcuni amici) di San Vito che, da cappellano dell’ospedale, vidi morire. La ferita del loro spegnersi sanguina ancora in me. Io prego il Signore che chiuda i miei occhi piuttosto di vedere altre sofferenze come quelle!

    Se, dunque, un impianto di risalita, fatto nel rispetto dell’ambiente, può portare lavoro, un maggiore benessere, una vita sociale più soddisfacente, soprattutto per i nostri amati giovani, ben venga!

    don Floriano Pellegrini
    parroco di Zoldo Alto
    al Gazzettino

  7. #477
    Banned
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    73

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da smara Visualizza Messaggio
    Si sono molto sensibile e favorevole all'utilizzo di denaro pubblico a favore dei trasporti pubblici, anche perché gli autobus li adoperano soprattutto coloro che hanno problemi a pagarsi la macchina e la benzina, mentre gli impianti di risalita sono usati da coloro che non devono fare i conti con il portafoglio....
    Ti chiedevo degli alberghi, perché se a San Vito c'è tanta crisi economica mi fa pensare che non ci sia nessuno in grado di fare un investimento di questo tipo...
    Quanto al numero degli skipass venduti sono aumentati grazie all'inserimento di nuovi impianti nel consorzio, nel 2005 erano 350 oggi sono più di 450!





    Vedi Smara, io cerco di essere gentile ma tu me le tiri proprio fuori.
    Che l'autubus lo usa chi non ha i soldi per pagarsi la macchina fa ridere anche i polli; ma ci prendi per imbecilli o cosa ?
    Dimostri, una volta di più, che non sai più dove attaccarti per continuare a dimostrare che sei contro gli impianti a prescindere.
    Ti invito a non preoccuparti di come spendiamo i NOSTRI SOLDI A CASA NOSTRA ANZI FAI UNA COSA ANCORA PIù BELLA non interessarti minimamente di cosa facciamo a casa nostra fintantoche' noi non ci interesseremo di cosa fai a casa tua.
    Puoi pure fare a meno di rispondere; da adesso in avanti farò esattamente come hanno fatto TUTTI gli altri su questo forum e precedentemente su skiforum, ovvero IGNORARTI

  8. #478
    Banned
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    73

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da anguana Visualizza Messaggio
    riporto:


    «IMPIANTI DI RISALITA SÌ, PURCHÉ SI LAVORI»

    Un collegamento sciistico tra le valli del Boite e Fiorentina?
    Per qualcuno sarebbe uno scempio ambientale, altri sono possibilisti; qualcuno non solo è favorevole, ma l’auspica. Poiché m’è stato chiesto un parere, esprimo con sincerità alcune, semplici riflessioni.

    La prima: come ogni scelta, dev’essere esaminata, attentamente ma anche senza preconcetti, per valutarne aspetti positivi e negativi.
    La seconda: molte volte sono stato avvicinato da persone lacrimevoli, che avrebbero voluto trovare al mio paese le antiche strade di ghiaia anziché quelle asfaltate, le mucche e le caprette, ecc. Ma esse venivano in Zoldo un giorno, una settimana o poco più all’anno.
    La terza: quand’anche volessimo vivere con la lucerna anziché la corrente elettrica e internet, tanto per accontentare in facciata quei turisti sognatori; ebbene: sarebbero essi disposti a pagare lo spettacolo? Sì, signori miei, perché se volete facciamo gli attori, possiamo farlo, ma ci pagate, e come giusto, perché – anche se non ve ne rendete conto – abbiamo bisogno e diritto di vivere, e possibilmente bene, anche noi di montagna.
    La quarta: sono felice che Regole e Amministrazione civica siano in perfetto dialogo; grazie di questo bell’esempio; è la strada giusta.
    La quinta riflessione, ultima, ma che non me la sento di tacere: ho ancora davanti agli occhi i volti d’alcuni giovani (potrei dire d’alcuni amici) di San Vito che, da cappellano dell’ospedale, vidi morire. La ferita del loro spegnersi sanguina ancora in me. Io prego il Signore che chiuda i miei occhi piuttosto di vedere altre sofferenze come quelle!

    Se, dunque, un impianto di risalita, fatto nel rispetto dell’ambiente, può portare lavoro, un maggiore benessere, una vita sociale più soddisfacente, soprattutto per i nostri amati giovani, ben venga!

    don Floriano Pellegrini
    parroco di Zoldo Alto
    al Gazzettino





    Ce ne fossero di persone che la pensano come questo prete.

  9. #479
    Senior Member L'avatar di smara
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    475

    Predefinito

    Io non ho capito la quinta riflessione, come si collega al nuovo comprensorio? Chi me la può spiegare?
    "Il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che compiono azioni malvagie ma per quelli che osservano senza dire nulla."

  10. #480
    Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    6

    Predefinito

    chiama la tua amica di San Vito......

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


Privacy Policy Cookie Policy