Pagina 64 di 94 PrimaPrima ... 1454626364656674 ... UltimaUltima
Risultati da 631 a 640 di 938

Discussione: Nuovo comprensorio Cadore-Civetta

  1. #631
    Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    253

    Predefinito

    Dalla prima pagina: Ricordate il contestatissimo logo scelto nel novembre scorso per rappresentare le Dolomiti patrimonio mondiale dell’Unesco, quelle torri modello New York su sfondo rosso? Alla Provincia di Trento il marchio è costato oltre centomila euro soltanto per l’erogazione dei premi ai tre vincitori del concorso per la pubblicizzazione dello stesso. Ma c'è chi ha criticato la Giunta di San Vito perchè lo studio di fattibilità del nuovo comprensorio, che forse ha richiesto un ben diverso impegno, è costato 85.000 euro! Cosa ha prodotto finora il "prestigioso" riconoscimento UNESCO, oltre ai costi per la sede della Fondazione e per il personale? Zero assoluto. Avanti così, continuiamo a foraggiare a spese del contribuente queste associazioni gastronomico-culturali (perchè si ritrovano sempre attorno a ricche tavole imbandite per pranzi e cene "di lavoro") e una burocrazia parassitaria e inetta al servizio di una classe politica avida e corrotta. Altrimenti come faremo a mantenere i nostri primati nel mondo: debito pubblico e op-pressione fiscale e contestualmente servizi che neanche nel terzo mondo. Perchè rischiare nel progetto industriale di un nuovo comprensorio? Meglio confidare nei contributi comunitari. Finchè dura. Ecco perchè le Regole diranno di no.
    Ultima modifica di egon; 08-05-2011 alle 10:30 PM

  2. #632
    Senior Member L'avatar di smara
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    475

    Predefinito

    Egon, sono perfettamente d'accordo con te, almeno per tutto quello che hai detto sul logo e sullo sperpero di soldi usati per realizzarlo. Diciamo che la fondazione Unesco, finora, è stata un fiasco totale, anzi, diciamolo pure, una vera pagliacciata. Iniziata con sutipi litigi infantili sull'assegnazione della sede (litigata da Auronzo e Cortina, litigio in cui tutti i comuni hanno messo bocca per farsi i dispettucci tra di loro, San Vito compreso) e finita (per il momento) con il putiferio del primo bilancio non approvato dalla provincia di Belluno. Sai che ti dico? E' di fronte a situazioni di questo tipo che mi vergogno di essere italiana. Abbiamo un riconoscimento a livello mondiale e noi lo stiamo gettando via, ancor prima di averne compreso realmente il significato. E' uno schifo! Ha fatto bene Mountain Wilderness ad uscire con un comunicato stampa (che si può leggere sulla prima pagina di questo sito) e a protestare.
    Hai ragione a dire che anche lì c'è un gioco di poltrone e, purtroppo, difficilmente sulle sedie buone ci siedono le persone giuste. Questo vale per tutte le commissioni strategiche, come quelle regionali che dovranno valutare gli impatti ambientali del comprensorio.

    E' solo una questione politica, putroppo, di una politica marcia e corrotta che non ci porterà da nessuna parte.
    "Il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che compiono azioni malvagie ma per quelli che osservano senza dire nulla."

  3. #633

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da smara Visualizza Messaggio

    Sul corriere delle Alpi di ieri c'è un articolo bellissimo, eccolo qui:

    Al collegamento San Vito-Civetta l'appoggio dei Comuni limitrofi E le Regole preparano il verdetto
    Fissata per il 22 l'assemblea dal cui esito dipenderà in larga parte il futuro turistico anche di parte del comprensorio sciistico agordino
    san vito di cadore

    SAN VITO. Domenica 22 le Regole di San Vito voteranno sulla cessione dei terreni per realizzare il collegamento sciistico tra San Vito e il Civetta. Il voto della Regola di Vallesella, Resinego e Serdes, e poi quello della Regola Generale (di cui fanno parte tutti i regolieri sanvitesi), segnerà con tutta probabilità il futuro di San Vito per i prossimi anni. Ad oggi un "no" ufficiale e plebiscitario al progetto è arrivato solo dalla Regola di Chiapuzza e Costa, che ora dovrà riesprimersi nella Regole Generale. L'assembla è stata indetta dopo la riunione della commissione regoliera (ossia la giunta dell'Ente) che si è tenuta giovedì sera e che ha visto presenti i 6 membri della Regola di Vallesella, Resinego e Serdes e i 5 membri della Regola di Chiapuzza e Costa. Le assemblee del 22 all'ordine del giorno hanno un unico punto: la disponibilità dei terreni per la realizzazione del collegamento sciistico tra San Vito e il Civetta. La Regola di Vallesella, Resinego e Serdes possiede il 18,65% del terreno richiesto, la Regola Generale il 27%. La Regola di Chiapuzza e Costa (che non ha concesso i terreni) possiede il 2% di quello richiesto dal Comune. Se le Regole domenica 22 diranno "sì", il progetto sarà modificato togliendo i terreni della Regola di Chiapuzza e Costa; se invece diranno "no", non si procederà. Il 18,1% dei terreni richiesti è invece di proprietari privati, per la maggior parte regolieri di Chiapuzza e Costa (che non sono stati ancora interpellati); ma, nelle intenzioni dell'Amministrazione, lo saranno in seguito. Più volte il sindaco Andrea Fiori ha infatti ribadito che, se le Regole concederanno i terreni, si andrà a chiederli anche agli altri proprietari; altrimenti ci si fermerà. Esprime intanto soddisfazione l'assessore al turismo Ludovico De Lotto per l'appoggio che al collegamento viene dato dalle amministrazioni comunali limitrofe. Un appoggio morale e politico dato che le amministrazioni non hanno di fatto la proprietà dei terreni. «Continua», dichiara De Lotto, «ad estendersi il consenso al progetto del nuovo comprensorio sciistico Cadore-Civetta, promosso dalla nostra Amministrazione in accordo con quella di Selva. Dopo la presa di posizione del consiglio di Vodo, condivide e supporta l'iniziativa con un atto ufficiale anche la Cm Centro Cadore, con una delibera che si unisce a quelle, arrivate nei giorni scorsi, di Perarolo e Zoppè. Il sindaco di Calalzo si è invece impegnato per portare la delibera in giunta mercoledì prossimo. Con una delibera di giunta del 29 aprile, anche l'Amministrazione di Alleghe ha sposato il progetto. Questi atti ufficiali», conclude De Lotto, «sono molto importanti perché dimostrano che il progetto è valido e viene condiviso in maniera estesa da chi, come gli amministratori locali, oltre a rappresentare la gente, vive tutti i giorni i problemi della montagna e vede nel progetto una via concreta di sviluppo della parte alta della provincia»
    Passano i mesi ma il livello dei commenti di Smara rimane proprio infimo... Chissà, forse nella città d'arte dove dice di abitare si annoia proprio... strano, visto che dovrebbe lavorare tutto il giorno in un albergo ... Vabbè... Piuttosto...chissà come mai la nostra giustiziera della notte concentra le sue acute osservazioni all'articolo solo su Perarolo e non cita tutti gli altri comuni favorevoli come Borca, Vodo, Calalzo, Alleghe (anche Alleghe non c'entra niente col progetto???), la CM Centro Cadore intera (Auronzo, Vigo, Domegge, Lorenzago, Lozzo, Calalzo, Perarolo, Pieve, Valle,...)... Chissà.. probabilmente tutti gli amministratori pubblici di questi comuni, eletti dalla popolazione, sono tutti palazzinari corrotti, ignoranti, deturpatori dell'ambiente, etc... oppure c'è un'altra risposta... si Smara, tutti l'hanno capita la risposta... non hai più nessuna credibilità...
    forza, adesso invece dì la tua... fai un'altro dei tuoi doppi salti mortali per sviare il discorso... come ci hai abituato...

  4. #634
    Senior Member L'avatar di smara
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    475

    Predefinito

    Ciao arams! Ben ritrovata. Hai ragione, il tempo passa ma il tono dei nostri interventi rimane lo stesso! Si vede che siamo due nostalgiche attaccate alle tradizioni!
    "Il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che compiono azioni malvagie ma per quelli che osservano senza dire nulla."

  5. #635
    Senior Member L'avatar di smara
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    475

    Predefinito

    Visto che a San Vito la giunta è impegnata con la questua dei consensi girando di comune in comune, almeno noi cerchiamo di capire quali siano gli strumenti per proporre un tipo di turismo nuovo, rispettoso della cultura, dell'ambiente e delle tradizioni dei paesi ospitanti.
    Uno strumento importante da utilizzare esiste e si chiama GAL, anzi, per la precisione, GAL Alto Bellunese. Si tratta di un'associazione, istituzionalmente riconosciuta, che concorrere alla promozione dello sviluppo sostenibile del territorio in cui opera. Il suo programma è molto vasto e comprende anche la promozione del turismo rurale, incentivando le attività e i servisti turistici nelle aree rurali.
    Per far fronte a questo tipo di attività, l'associazione si avvale di sovvenzioni dell'Unione Europea o dello Stato Italiano o della Regione Veneto.
    E' molto interessante leggere la tipologia di ambiti in cui si può intervenire. Chi avesse la curiosità di approfondire il discorso, può trovare in questo documento diversi spunti:
    http://www.galaltobellunese.com/file..._AllegatoA.pdf
    Penso che partendo da questo progetto, si possa realmente strutturare un percorso di sviluppo turistico interessante.

    Stavo dimenticando di dirvi una cosa importante. Anche la giunta sanvitese ha fatto richiesta per ottenere dei fondi e sviluppare una forma di turismo alternativa, beh, forse non proprio rurale, diciamo un tipo di turismo impiantistico. Lascio a voi il testo della delibera ed ogni tipo di commento:

    http://www.comune.sanvitodicadore.bl...063%202010.pdf
    "Il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che compiono azioni malvagie ma per quelli che osservano senza dire nulla."

  6. #636
    Senior Member L'avatar di smara
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    475

    Predefinito

    No Bosk, è esattamente il contrario. Volevo far notare che gli altri comuni sono favorevoli (e l'Assessore è soddisfatto di questa cosa), mentre a San Vito, finora, si sono contati più contrari di favorevoli. Quindi mi preoccupavo del ruolo di chi sta amministrando un paese senza preoccuparsi della lacerazione che ha provocato al suo interno. Il malessere è talmente alto che lo leggi anche nei toni di chi mi attacca, come arams, continuando a sputare veleno su di me che, tra l'altro, con San Vito non ho niente a che fare. Tutto qui.
    "Il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che compiono azioni malvagie ma per quelli che osservano senza dire nulla."

  7. #637
    Senior Member L'avatar di sanvito25
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bologna - San Vito
    Messaggi
    402

    Predefinito

    I GAL, che esistono anche qui da noi in Appennino, hanno avuto a disposizione in questi anni fondi ingentissimi dall'Unione Europea, senza combinare nulla di concreto.
    Enti mangiasoldi che sostengono solo se stessi.

  8. #638
    Senior Member L'avatar di smara
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    475

    Predefinito

    Perché? Cosa ci hanno fatto? Hanno finanziato gli impianti di risalita?
    "Il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che compiono azioni malvagie ma per quelli che osservano senza dire nulla."

  9. #639

    Predefinito

    Si ha una data di quando le Regole decideranno su questo progetto? confido in loro per il NO NETTO A IL COMPRENSORIO.

  10. #640

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da smara Visualizza Messaggio
    No Bosk, è esattamente il contrario. Volevo far notare che gli altri comuni sono favorevoli (e l'Assessore è soddisfatto di questa cosa), mentre a San Vito, finora, si sono contati più contrari di favorevoli. Quindi mi preoccupavo del ruolo di chi sta amministrando un paese senza preoccuparsi della lacerazione che ha provocato al suo interno. Il malessere è talmente alto che lo leggi anche nei toni di chi mi attacca, come arams, continuando a sputare veleno su di me che, tra l'altro, con San Vito non ho niente a che fare. Tutto qui.
    Sempre più informata sulla situazione sanvitese smara continua a screditare l'amministrazione comunale e soprattutto l'assessore!!! Complimenti per la novità...passano i mesi ma gli argomenti rimangono sempre dello stesso spessore...mah....

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


Privacy Policy Cookie Policy