Pagina 68 di 94 PrimaPrima ... 1858666768697078 ... UltimaUltima
Risultati da 671 a 680 di 938

Discussione: Nuovo comprensorio Cadore-Civetta

  1. #671
    Senior Member L'avatar di smara
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    475

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da egon Visualizza Messaggio
    1)Comelico: la nuova ski-area va a gonfie vele
    2) Padola: impianti aperti anche d'estate
    "Dolomiti di Sesto spa" prova a dare uno scossone al turismo. L’ad Mark Winkler vuole fare fruttare la partecipazione nella “Nuova Alta Val Comelico”
    I relativi articoli li potete trovare sul corriere delle alpi. Ma volete mettere un bel minestrone di muschi e licheni?
    Guarda Egon, mi hai convinto! E ho avuto conferma del rischio minestra ai licheni leggendo anche questo articolo:
    http://corrierealpi.gelocal.it/crona...lunesi-3830629
    Sono veramente preoccupata dell'imminente povertà che sta per colpire San Vito ma anche Cortina: dobbiamo assolutamente fare qualcosa!!! Speriamo che il nuovo comprensorio sia sufficiente, perché temo che non basti, magari possiamo proporre una sorta di Mountain Disney lato Antelao e un hotel a 7 stelle come quello a selva di Val Gardena, con quello sì che fai i soldi!
    "Il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che compiono azioni malvagie ma per quelli che osservano senza dire nulla."

  2. #672
    Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    253

    Predefinito Il comprensorio di Trilussa

    cara smara, i dati esposti nell'articolo citato sono delle medie statistiche.
    Sai ched’è la statistica? È ’na cosa che serve pe’ fa’ un conto in generale
    de la gente che nasce, che sta male, che more, che va in carcere e che sposa. Ma pe’ me la statistica curiosa è dove c’entra la percentuale, pe’ via che, lì, la media è sempre eguale puro co’ la persona bisognosa. Me spiego: da li conti che se fanno secondo le statistiche d’adesso risurta che te tocca un pollo all’anno: e, se nun entra ne le spese tue, t’entra ne la statistica lo stesso perché c’è un antro che ne magna due.

    I sanvitesi potranno sempre consolarsi con gli impianti che vengono su come funghi da altre parti. In media, ne avranno metà anche loro.
    Ultima modifica di egon; 18-05-2011 alle 03:04 PM

  3. #673
    Senior Member L'avatar di smara
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    475

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da egon Visualizza Messaggio
    cara smara, i dati esposti nell'articolo citato sono delle medie statistiche.
    Sai ched’è la statistica? È ’na cosa che serve pe’ fa’ un conto in generale
    de la gente che nasce, che sta male, che more, che va in carcere e che sposa. Ma pe’ me la statistica curiosa è dove c’entra la percentuale,pe’ via che, lì, la media è sempre eguale puro co’ la persona bisognosa.Me spiego: da li conti che se fanno secondo le statistiche d’adessorisurta che te tocca un pollo all’anno: e, se nun entra ne le spese tue,t’entra ne la statistica lo stesso perché c’è un antro che ne magna due.

    I sanvitesi potranno sempre consolarsi con gli impianti che vengono su come funghi da altre parti. In media, ne avranno metà anche loro.
    Caro Egon, e in base a quali tipo di dati si afferma che le cose vanno male? Dati statistici. In base a quali valutazioni si afferma che il comprensorio risolverà tutti i problemi? Valutazioni su studi statistici, condite da sane assunzioni e proiezioni....
    "Il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che compiono azioni malvagie ma per quelli che osservano senza dire nulla."

  4. #674
    Junior Member L'avatar di Kobe24
    Data Registrazione
    May 2011
    Messaggi
    5

    Predefinito

    Buongiorno, mi inserisco nella discussione perchè ho parlato proprio ieri con un giovane sanvitese.
    Premetto che tuttora penso che il nuovo comprensorio sia da fare, tuttavia questo ragazzo mi ha fatto riflettere sul fatto che molti come lui a S. Vito non vogliono il comprensorio:
    1)Il comune si indebiterebbe con le banche di 100.000.000 di €
    2)I terreni dove sorgerebbe il comprensorio toccano molti terreni privati, i quali verrebbero ipotecati.
    3)Questo ragazzo si chiedeva per quale astruso motivo dovrebbe cedere un terreno proprio (per quanto inutile ed inutilizzabile) quando tempo fa il comune gli negò la possibilità di ampliare la propria abitazione.

    Dato ciò posso anche capire che ci siano molti cittadini nella sua posizione e che vogliano tenersi stretto ciò che hanno, soprattutto verso un comune che prima non ti autorizza ad ampliare un abitazione (magari per qualche motivo pseudo-ambientalistico) , poi vuole appropriarsi di un tuo bene per crearci un impianto sciistico.

  5. #675
    Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    253

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Kobe24 Visualizza Messaggio
    Questo ragazzo si chiedeva per quale astruso motivo dovrebbe cedere un terreno proprio (per quanto inutile ed inutilizzabile) quando tempo fa il comune gli negò la possibilità di ampliare la propria abitazione.:
    A parte ragioni di risentimento di carattere personale, il motivo è la pubblica utilità, e magari, considerato che il terreno è inutilizzato e inutilizzabile, questo ragazzo ci guadagna pure qualcosa. V. art. Art. 13 Legge regione veneto 21/2008
    Costituzione coattiva di servitù
    1. Qualora il soggetto autorizzato non abbia la disponibilità
    dei terreni interessati dall’impianto, dalla pista o
    dal sistema d’innevamento programmato la dichiarazione
    di pubblica utilità, indifferibilità e urgenza rappresenta il
    presupposto per chiedere la costituzione coattiva di servitù
    previo pagamento dell’indennità. La costituzione coattiva
    di servitù non è ammessa nel caso di terreni di uso civico o
    di beni costituenti patrimonio antico delle Regole di cui alla
    legge regionale 19 agosto 1996, n. 26 “Riordino delle Regole”
    e successive modificazioni.
    Peraltro non credo che il comune di san vito ricorrerebbe alla costituzione coattiva di servitù prima di avere tentato di raggiungere un accordo bonario con la proprietà dei terreni.
    Ultima modifica di egon; 18-05-2011 alle 01:37 PM

  6. #676
    Senior Member L'avatar di sanvito25
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bologna - San Vito
    Messaggi
    402

    Predefinito

    Scusa, ma mi sembra che il sanvitese sia piuttosto disinformato o, peggio, male informato da chi vuole mettere paura ed orientare il voto.

    Citazione Originariamente Scritto da Kobe24 Visualizza Messaggio
    1)Il comune si indebiterebbe con le banche di 100.000.000 di €
    Non mi risulta che sarebbe il Comune di san Vito ad indebitarsi di 100.000.000 €. Non sarebbe il Comune di san Vito "l'imprenditore". Il Comune di San Vito è il promotore, e c'è una bella differenza.


    Citazione Originariamente Scritto da Kobe24 Visualizza Messaggio
    2)I terreni dove sorgerebbe il comprensorio toccano molti terreni privati, i quali verrebbero ipotecati.
    I terreni verrebbero ipotecati??? E da chi? Come può essere ipotecato ub terreno altrui (del privato)?
    Mi risulta che verrebbero affittati dai privati al gestore, dietro pagamento di canone, come avviene ovunque


    Citazione Originariamente Scritto da Kobe24 Visualizza Messaggio
    3)Questo ragazzo si chiedeva per quale astruso motivo dovrebbe cedere un terreno proprio (per quanto inutile ed inutilizzabile) quando tempo fa il comune gli negò la possibilità di ampliare la propria abitazione..
    Mi sembra che questa cosa c'entri davvero niente ...


    la mala informazione è uno dei mali del 21°secolo.

    Regolieri, vi prego , che votiate si o votiate no, fatelo sulla base di fatti oggettivi e non di congetture, o dietrologia, o pregiudizio, o mala informazione.

  7. #677
    Senior Member L'avatar di smara
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    475

    Predefinito

    A me sembra che questo ragazzo sanvitese, citato da Kobe24, non sia poi così disinformato, magari ha messo insieme troppe cose, ma la sua preoccupazione di fondo non mi sembra sbagliata: il debito. Il progetto prevede di ricorrere al prestito bancario per 55 milioni di euro (ovvero il 65% del totale, come ci aveva spiegato Cri_Sanvito). Ovviamente le banche non prestano i soldi per puro spirito di fratellanza. In cambio vogliono essere ben pagate, ma soprattutto vogliono delle garanzie, ovvero delle ipoteche almeno per lo stesso valore della cifra richiesta se non di più (talvolta si arriva a quasi il doppio della cifra). Il quesito di fondo è: ma chi darà queste garanzie? La risposta sarebbe semplice: chi ricorre al prestito! Ma chi sarà? Boh! Non si sa.
    E questa è la cosa più affascinante di questo progetto: si sa con certezza che non danneggerà l'ambiente, si sa con certezza che porterà ricchezza alla valle, ma non si sa chi ci metterà i soldi e le garanzie... buffo vero? Potrebbe essere anche un terribile mafioso, o qualcuno che ha necessità di far girare un po' di soldi o un russo neo-arricchito. Nessuno lo sa. Però se viene va bene, almeno porta un po' di lavoro alla scuola di sci.
    "Il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che compiono azioni malvagie ma per quelli che osservano senza dire nulla."

  8. #678
    Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    253

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da smara Visualizza Messaggio
    ma non si sa chi ci metterà i soldi e le garanzie... buffo vero? Potrebbe essere anche un terribile mafioso, o qualcuno che ha necessità di far girare un po' di soldi o un russo neo-arricchito. Nessuno lo sa.
    cara smara, ti andrebbe bene uno stalliere? abitando abbastanza vicino ad (h)ar(d)core, magari ne trovo uno. Il problema è su da voi, perchè se la situazione di malghe e alpeggi è quella descritta dalle Regole di sanvito, dubito che se ne potrà trovare uno, per mancanza di animali da custodire!
    dal sito delle Regole: "La maggior parte della superficie risulta infatti occupata da zone che, per varie ragioni, non sono frequentate dagli animali. Tra i motivi principali si citano: l’eccessiva lontananza dal centro malghivo o dai punti di abbeveraggio, la presenza di specie erbacee non appetite, la pendenza proibitiva, la distribuzione discontinua dell’erba, la notevole ricolonizzazione da parte degli arbusti, la presenza di terreno saturo d’acqua, la frequenza degli inclusi boscati (anche se occasionalmente pascolati)".
    A occhio e croce, sembrano terreni più adatti allo sci che all'allevamento!

  9. #679
    Senior Member L'avatar di smara
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    475

    Predefinito

    Sai Egon, mi sta venendo un terribile sospetto... vuoi vedere che l'Unesco ha riconosciuto questi posti "patrimonio dell'umanità" proprio perché sono ancora integri ed incontaminati?
    "Il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che compiono azioni malvagie ma per quelli che osservano senza dire nulla."

  10. #680
    Senior Member L'avatar di sanvito25
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bologna - San Vito
    Messaggi
    402

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da smara Visualizza Messaggio
    Sai Egon, mi sta venendo un terribile sospetto... vuoi vedere che l'Unesco ha riconosciuto questi posti "patrimonio dell'umanità" proprio perché sono ancora integri ed incontaminati?
    E invece la Marmolada e le Tofane le hanno messe perchè sono state contaminate "con discrezione"

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


Privacy Policy Cookie Policy