Pagina 81 di 94 PrimaPrima ... 3171798081828391 ... UltimaUltima
Risultati da 801 a 810 di 938

Discussione: Nuovo comprensorio Cadore-Civetta

  1. #801
    Senior Member L'avatar di smara
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    475

    Predefinito

    Ciao bosk! Quanto tempo! Non ti devi preoccupare, il progetto del comprensorio Cadore Civetta non è mica morto (purtroppo, dico io). Disgraziatamente sta ancora in piedi, è ancora in itinere, nessuno lo ha realmente bloccato, né gli ambientalisti, né il comitato del NO di San Vito, né quei pochi consiglieri regionali che si sono dichiarati contrari. Ti dirò di più, neppure le Regole lo hanno fermato. Le Regole hanno espresso un parere ma, secondo me, così come oggi hanno detto no, domani possono dire sì, è solo un parere. L'iter del progetto non lo ha voluto bloccare nessuno. Sarebbe bastato impugnarlo alla Regione, chiedere l'annullamento della famosa "delibera di giunta" di San Vito, fare ricorso al TAR. Nessuno ha fatto niente, neppure il comitato del NO che sarebbe dovuto essere quello più interessato. Invece, ora ne ho la conferma dai fatti che ne sono seguiti, hanno voluto fare solo un bel po' di baccano, forse per scontri di fazione. Ma neanche loro erano realmente interessati al rilancio turistico di San Vito, altrimenti perché non hanno tirato fuori le proposte alternative? Lo hanno fatto? Non mi pare. Ho letto il gazzettino e il corriere quasi tutti i giorni, ma non ho trovato niente in merito. Gli unici a dare un contributo valido all'immagine di San Vito sono stati quelli dell'Associazione San Vito Blues and Soul, lo abbiamo letto anche su questo portale. Ma gli altri? Spariti tutti? Sai che ti dico? Che dietro questo comprensorio ci devono essere degli interessi altissimi, che né io né te conosciamo. Tutta la battaglia si è incentrata affinché questi interessi andassero o non andassero in porto. Del resto non gliene importa niente a nessuno.
    Ultima modifica di smara; 19-07-2011 alle 08:40 AM
    "Il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che compiono azioni malvagie ma per quelli che osservano senza dire nulla."

  2. #802
    Senior Member L'avatar di bosk
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    511

    Predefinito

    Non so Smara può essere, non entro in merito, primo perchè non conosco la realtà di S.Vito e secondo perchè sinceramente non mi importa nulla, quello che dico è che ovunque si fanno investimenti, quindi deduco che gli introiti ci siano, quello che penso e forse sbaglio ma sono nell'idea che un giorno e forse non molto lontano la luce di Cortina smetterà di brillare, perchè è una ruota, ad esempio una volta la riviera romagnola era Rimini e Riccione, ora è Milano Marittima, chissà forse verrà più turismo nella zona di Auronzo o della Val Comelico, considerando anche la differenza e non da poco dell'aspetto economico tra Cortina e qui, quindi quando la gente inizierà a farsi 2 conti in tasca si renderà conto che forse non vale la pena andare a Cortina spendendo il triplo avendo quasi la stessa attrazione sciistica, ed essendo anche vicino a cortina, probabilmente verrà ad investire qua.....

  3. #803
    Senior Member L'avatar di bosk
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    511

    Predefinito

    Proprio ieri apro il Gazzettino e trovo un articolo riportante la notizia che a Tambre si sta valutando di collegare le piste da sci con Piancavallo tramite la costruzione di 1 cabinovia oppure 2-3 seggiovie.... anche qua gente strana visto che gli introiti dello sci sono in "calo"..... ma l'articolo più bello è quello di un certo signor Pettenò della regione dove affarma che il comprensorio di San Vito avrebbe dato lavoro ad un massimo di 50 persone, (per quel che riguarda gli impianti) poi l'indotto a quanto pare non esiste, peccato che sarebbero state 50 famiglie che avrebbero potuto avere un reddito, forse tra loro potevano esserci qualcuno di quelli che ha perso il lavoro, ma del resto si tratterebbe solo di 50 persone, ma la parte più bella è questa... (riporto come da Gazzettino)... UN PROGETTO STRATEGICO PER IL LAVORO STABILE, PER L'AGRICOLTURA IN MONTAGNA, PER LA RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE E SOCIALE..... è??????, insomma le parole sono belle, sono tanti che dicono belle parole, ma in sostanza??? forse ci dobbiamo fare gli orti?, non so cosa costino ma penso che 2 vacche me le posso pure permettere, ma dove le mando a pascolare che è tutta proprietà privata? potrei provare a metterle in garage se i condomini me lo permettono, cosi risparmio sul latte..... scherzi a parte, mi aspetto che il signor Pettenò, come coloro che hanno voce in capitolo, oltre a dire belle parole facciano qualcosa di concreto dal momento che ci rappresentano.....

  4. #804
    Senior Member L'avatar di smara
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    475

    Predefinito

    Caro Bosk, tu ti stupisci dell'intervento di Pettenò, io invece mi gratifico nel leggere i pareri illuminanti del mio sindaco preferito (http://carta.ilgazzettino.it/MostraS...03&CodSigla=BL).
    Evidentemente non gli sono garbate le parole del Pettenò e allora arriva ad affermare che il consigliere regionale si deve occupare delle questioni del posto dove vive. Mi sembra giusto! Anzi, perché non proponiamo che anche i parlamentari *si debbano occupare solo delle questioni dei territori dove vivono. Almeno il Berlusca decide solo per quello che succede ad Arcore, il Paniz solo per Belluno, il Bossi solo per Germonio, ecc. E dove non vivono parlamentari vige l'anarchia, che svolta!
    Caro Sindaco, almeno pubblica le delibere che votate in Giunta e in Consiglio, almeno possiamo capire, come dici tu, in che modo risolvete le cose voi...
    "Il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che compiono azioni malvagie ma per quelli che osservano senza dire nulla."

  5. #805
    Senior Member L'avatar di bosk
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    511

    Predefinito

    Sinceramente non ci trovo nulla di sbagliato in quello che ha detto, e il suo pensare a dove vive lui è evidente che è dettra tra le righe, non mi sembra cosi difficile da interpretare smara, poi se vuoi strumentalizzare tutto, fai tu, ciò non togli che altri personaggi del livello di Pettenò continuano a parlare e parlare usando paroloni del tipo RIQUALIFICAZIONE,STRATEGIA, ecc ecc.... ma alla fine cosa dicono??? nulla, fanno, o meglio si fanno vedere, che ci sono, ma allo stato attuale, grandi parole e sostanza nulla, allora, secondo me sarebbe molto più opportuno che parlino meno e facciano più FATTI, e come direbbe l'assessore alle varie ed eventuali, FATTI E NON PUG...TTE......e ripeto che allo stato attuale, sempre e solo bei discorsi, a cui aggiungo del c....o.

  6. #806
    Senior Member L'avatar di smara
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    475

    Predefinito

    Caro bosk, qui non si tratta di strumentalizzare, te lo assicuro. Chi si candida a sindaco, si candida ad assumere un ruolo istituzionale. Da una persona che rappresenta le istituzioni, mi aspetterei il rispetto dei ruoli pubblici. Il sig. Pettenò è un consigliere regionale e come tale ha non solo il diritto, ma anche e soprattutto il dovere di esprimersi sui temi che riguardano la regione in cui è stato eletto, soprattutto sulle questioni che vengono decise a livello regionale (come il piano neve). Se al sindaco sanvitese non piacciono i ruoli istituzionali allora dovrebbe immediatamente dimettersi, non fosse altro che per una questione di coerenza.
    "Il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che compiono azioni malvagie ma per quelli che osservano senza dire nulla."

  7. #807
    Senior Member L'avatar di bosk
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    511

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da smara Visualizza Messaggio
    Se al sindaco sanvitese non piacciono i ruoli istituzionali allora dovrebbe immediatamente dimettersi, non fosse altro che per una questione di coerenza.
    Secondo me non è una questione di ruoli, il punto è che dalla regione o da vari enti si sentono solo dire parole e a lui come ad esempio a me, sinceramente sentire dire le solite cavolate, se pur sottoforma di paroloni, da fastidio perchè come ho già detto parole,parole e ancora parole..... e a proposito di regione, lo sai che la regione ha tagliato i fondi alla veneto strade o anas che dir si voglia, ma non ricordo l'importo e la veneto strade ha dichiarato che taglierà il piano neve (che tra l'altro è il più costoso dei servizi), ma sopratutto sai cosa signfica??? che se non si trovano i fondi, o le strade se le puliscono i comuni e non solo quando nevica ma anche la prevenzione ghiaccio, oppure se nevica restiamo tutti a casa o i carrozzieri diventano migliardari... sai anche che la dolomitibus è in vendita e verranno soppresse molte corse? sempre perchè non ci sono i fondi dalla regione. Allora mi dico io, dal momento che la regione non ha fonti per dare garanzie ai servizi vari, prima di parlare di varie cose, sarebbe meglio che trovino il modo di trovare i fondi per fare garantire i servizi, sopratutto nelle località montane.


    Rettifico smara, la provincia ha tagliato i fondi e li ha chiesti alla regione, che però non ho ancora saputo se si accolla i tagli della provincia per mancanza di fondi..
    Ultima modifica di bosk; 06-08-2011 alle 02:43 PM

  8. #808
    Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    253

    Predefinito Anche gli sciatori piangano

    Ma Pietrangelo Pettenò (homen nomen: lo ribattezzerei "perchè no", come nella canzone di Jannacci, considerato che dice sempre di no a tutto) è un consigliere regionale di Rifondazione Comunista, da sempre contraria al nuovo comprensorio perchè "il nostro territorio non ha di certo bisogno di altri impianti sciistici, sport che semplici lavoratori possono permetterselo veramente occasionalmente". Invece, secondo RCI "Il nostro territorio ha bisogno di servizi sociali, servizi agli anziani, alle famiglie ed ai bambini, di intensificare i collegamenti ferroviari, di più scuola e cultura, di servizi di sanità dislocati omogeneamente nel territorio, della salvaguardia dell’ambiente, dei boschi e delle zone agricole, di sgravi per via (de)gli elevati costi della vita in montagna, di sistemi di produzione di energia rinnovabile lasciando inalterati fiumi e ambiente, di un turismo cosciente; noi per tutto questo lottiamo e lotteremo". Quindi, dopo lo slogan "anche i ricchi piangano", dovranno piangere anche gli sciatori? A parte la delirante considerazione che lo sci non va bene, perchè "semplici lavoratori possono permetterselo veramente occasionalmente", ma i soldi per i servizi sociali ecc. da dove pensano di prenderli, gli amici di RCI? Da nuove tasse, cà va sans dire, e quindi RCI va in senso contrario a quello che oggi ci dicono i mercati, ma anche la più alta carica dello Stato: il Paese deve crescere, se il Paese cresce, il gettito fiscale aumenterà di conseguenza; se invece ci limitiamo ad aumentare le tasse, soffochiamo l'economia. Il progetto del nuovo comprensorio (a parte il fatto che a me interessava solo dal punto di vista dello sciatore) andava certamente nel senso della crescita economica del territorio, non tanto per la redditività in sè (i comprensori quando va bene sono in pareggio, e comunque offrono direttamente occupazione e pertanto non si comprende perchè RCI che vuole attività no profit sia contraria), quanto dell'indotto. Insomma, la risposta del Sindaco mi sembra alquanto moderata: al suo posto non so se mi sarei trattenuto. Forse anche perchè anch'io, qualche tempo fà, ho svolto un svolto un servizio pubblico, come il consigliere regionale. Solo che, come soldato di leva, lo Stato mi dava 500 lire al giorno (poco di più dell'equivalente di un pacchetto di sigarette) mentre i consiglieri regionali, se non mi sbaglio, prendono 12 o 13 mila euro al mese, dei miei soldi delle tasse, con i risultati che si vedono.

  9. #809
    Senior Member L'avatar di smara
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    475

    Predefinito

    Ciao Egon! È sempre un piacere leggere i tuoi post, dico sul serio.
    A me non stupisce che Pettenò, come rifondarolo, ponga delle questioni sociali, altrimenti non si sarebbe candidato nelle liste di RC, non credi? Il punto non è esprimere le proprie opinioni con argomentazioni più o meno condivisibili. Il punto è che un sindaco, con incarico istituzionale, invita un altro rappresentante delle istituzioni (titolato ad esprimersi in merito tanto quanto - se non più - di lui) a farsi gli affari suoi.
    "Il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che compiono azioni malvagie ma per quelli che osservano senza dire nulla."

  10. #810
    Senior Member L'avatar di bosk
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    511

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da smara Visualizza Messaggio
    Ciao Egon! È sempre un piacere leggere i tuoi post, dico sul serio.
    A me non stupisce che Pettenò, come rifondarolo, ponga delle questioni sociali, altrimenti non si sarebbe candidato nelle liste di RC, non credi? Il punto non è esprimere le proprie opinioni con argomentazioni più o meno condivisibili. Il punto è che un sindaco, con incarico istituzionale, invita un altro rappresentante delle istituzioni (titolato ad esprimersi in merito tanto quanto - se non più - di lui) a farsi gli affari suoi.
    Certo che io come qualcuno mi ha fatto notare sarò pure ignorante ma anche tu non scherzi però!!! non voglio offenderti sia chiaro, ma proprio non ci arrivi....

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


Privacy Policy Cookie Policy