Perarolo di Cadore

Era da quest’area che partivano le zattere per il trasporto fluviale del legname diretto alla Repubblica di Venezia, traffico che fu per molti secoli, a partire dalla seconda metà del XIV secolo, alla base dell’economia di questo territorio. Il Museo del cìdolo e del legname racconta la storia della fluitazione del legname ed è ospitato nel palazzo ottocentesco denominato “Casa dei Trofei” che spicca per i...

Read More

Santo Stefano di Cadore

Santo Stefano era noto come centro nel commercio del legname infatti era dotato, fino al secolo scorso, di numerosi mulini e diversi laboratori. La Pieve di Santo Stefano fu fondata nel XIII secolo: il coro risale al 1478 mentre le tre navate vennero realizzate tra il 1665 e 1675 su disegno di fra’ Tomaso Simonetti di Ancona. La chiesa custodisce opere di Tomaso Da Rin e Cristoforo Monforte e tra gli altari uno è della scuola...

Read More
Perarolo ricorda la sua storia
Giu18

Perarolo ricorda la sua storia

  Su iniziativa dell’Amministrazione Comunale, nell’ambito degli interventi destinati al miglioramento dell’arredo urbano, sono state installate nella via principale tre grandi fotografie in bianco e nero che ricordano la storia di Perarolo. Le tre immagini, appartenenti all’archivio fotografico di Ezio Zangrando, rappresentano scene di vita quotidiana alla fine dell’ottocento ed ai primi anni del novecento. Le foto sono state...

Read More

I nostri paesi: Perarolo di Cadore

Perarolo è situato all’estremità sud-ovest della gola attraverso la quale scorre il Piave dopo la diga di Pieve di Cadore. Conta 362 abitanti e ha una superficie di 43,6 km quadrati per una densità abitativa di 8,30 abitanti/km quadrato. Posto alla confluenza del fiume Piave e del torrente Boite, trasse per secoli le sue fortune da questa sua particolare ubicazione: il commercio del legname fu per molti secoli la grande fonte di...

Read More

Festa dei Zater a Perarolo di Cadore

Sabato 31 luglio e domenica 1 agosto si terrà a Perarolo di Cadore la Festa dei Zatèr, giunta ormai alla sua terza edizione. Il programma, novità di quest’anno, è stato suddiviso in due giornate. Per anticipare l’arrivo degli zattieri, la serata del 31 sarà in funzione dalle ore 19:00 uno stand enogastronomico presso Piazza Roma: seguirà, nel suggestivo giardino di Palazzo Lazzaris, la messa in scena della commedia in dialetto...

Read More