Mostra “La risiera di San Sabba” a Pieve di Cadore

La mostra sarà inaugurata sabato 22 gennaio, alle ore 17.00, alla presenza del Sindaco Antonia Ciotti e del Direttore dei Musei di Storia e Arte di Trieste, dott. Adriano Dugulin e, si concluderà sabato 20 febbraio 2011. Fin dalla sua istituzione il Comune di Pieve, con l’Associazione Nazionale ex Internati con sede a Pieve di Cadore, ha ogni anno partecipato al Giorno della Memoria, facendone una giornata ricca di cultura, occasione di ricordo e di riflessione attraverso il cinema, il teatro, la musica.

Quest’anno, in collaborazione con i Civici Musei di Storia e Arte di Trieste e con il Museo della Risiera di San Sabba, nella sala Pubblica Giovanni Coletti di Tai si terrà la mostra che racconta la storia della Risiera, l’unico campo di sterminio realizzato dai nazisti in Italia, che si trova alla periferia di Trieste. Oggi museo della memoria, la Risiera tra l’inverno del 1943 e il marzo del 1944 è stata luogo di eliminazione fisica e campo di transito. Qui hanno trovato la morte tra le 4 e le 5 mila persone, per lo più oppositori politici, partigiani italiani, sloveni e croati. Per gli ebrei triestini e italiani la Risiera è stata invece quasi sempre una sistemazione temporanea, in attesa della deportazione finale ad Auschwitz o in altri lager. La mostra ha un carattere didattico, con pannelli esplicativi, quindi destinata a chi vuol conoscere, e indirizzata soprattutto ai giovani; infatti per le scuole saranno organizzate visite guidate dal presidente dell’Associazione ex Internati, Enzo Soravia.

Giovedi’ 27 gennaio 2011 si terrà la Cerimonia Ufficiale con il seguente programma:

  • ore 10.00 S. Messa presso la Chiesa Arcidiaconale di S. Maria Nascente
  • ore 10.45 Posa di corona al Monumento all’ex Internato in P.le Martiri della Libertà (opera dello scultore Carlo Balliana)
  • ore 11.00 Saluto Autorità presso l’Auditorium Cos.Mo.
  • ore 11.20 proiezione del documentario “la storia Maestra di vita – L’esempio di Giorgio Perlasca, Giusto tra le Nazioni”.

Per informazioni: Flavia Tabacchi Borin – Ufficio Cultura del Comune di Pieve di Cadore tel. 0435 580387

(fonte: giuseppeborsoi.it)

Commenti

commenti

Author: Angela Aurora Sposato

Condividi questi articoli su