Il ruolo sociale delle regole cadorine

BIBLIOGRAFIA

Abrami A.,
(1995)La normativa ambientale ed i suoi riflessi sull’ordinamento forestale, Riv. dir. agr., I.

Adornato F.,
(1996) L’ordinamento giuridico forestale, trattato breve di diritto agrario italiano e comunitario, a cua di Luigi Costanzo, Cedam, Padova.

Alessandrini S.,
(1989) La tutela del bosco dopo la legge Galasso, nuovo dir. agr.

Andrich G.L.,
(1909) Appunti di diritto pubblico e privato cadorino, Belluno.
(1926) I beni comuni veneti, I-XVI.

Bagnaresi U.,
(1990) Comunità di villaggio e proprietà collettive in Italia e in Europa, a cura di G. De Martin, Padova, Cedam.
(1994) L’Istituto consortile come strumento di gestione della proprietà agro-forestale della montagna italiana, bosco e ambiente.
Selvicoltura e ambiente, montagna oggi, marzo-aprile.
Bernabò L.,
“Comunità di villaggio e nuova cultura del territorio”

Cacciavillani I.,
(1995) Le “Regole” oggi. Validità attuale dell’istituto, Riv. “Dolomiti” n.6.
(1989) La sentenza Fletzer sulle Regole, Istituto Bellunese di Ricerche.Sociali e Culturali, Tip. Piave, Belluno.

Carletti F.,
(1983) Gli utilizzi delle terre collettive e di uso civico, Nuovo dir. agr.

Ciani G.,
(1856) Storia del Popolo Cadorio, Padova.

Curius G.,
(1927) Gli usi Civici, Libreria del Littorio, Roma.

De Martin G.C.,
(1994) Le comunità di Villaggio nella nuova legge nazionale per la montagna, in “ Bosco e Ambiente”.
(1983) Questioni irrisolte nell’inquadramento giuridico dell’istituto regoliero, il dir. Reg.
(1983) Le Regole cadorine fra tradizione e adeguamento, in Riv. “Dolomiti”, Belluno.
Doriguzzi G.,
(1946) La proprietà regoliera nel Cadore, convegno, Belluno.

Frassoldati C.,
(1960) L’ordinamento giudiziario forestale e montano in Italia, Firenze.

Gabbiani G.,
(1991) Breve storia del Cadore, Magnifica Comunità di Cadore V ed..

Germanò A.,
(1995) Riordino e tutela delle Regole e delle organizzazioni montane per la gestione dei beni agro-silvo-pastorali. Il caso della Regione Veneto. Dir. agricoltura.

Germanò A. e Rook Basile E.,
(1996) Sugli ordinamenti dei cd. usi civici, dir. agricoltura.

Grossi P.,
(1977) Un altro modo di possedere. L’emersione di forme alternative di proprietà alla coscienza giuridica post unitaria, Laterza, Torino.

Guidicini P.,
Nuovo manuale per le ricerche sociali sul territorio, collana di sociologia urbana e rurale, Angeli, Milano.

Nervi P.,
(1989) I beni silvo-pastorali di interesse pubblico: per chi e per che cosa, in “Ec. Trentina”.

Pagliari G.,
(1997) Corso di diritto urbanistico, Giuffrè, Milano.

Pellegrini G.B.,
Protostoria e storia antica, in Viaggio intorno a una provincia, Libreria Pilotto Editrice, Feltre.

Pertile A.,
(1975) I laudi del Cadore. Comunioni familiari montane, (a cura di E. Romagnoli e C. Trebeschi), Paideia, Brescia.

Pettinelli F.,
(1998) Danta Racconta. Origini, vicende e gente di Danta di Cadore, Bandecchi & Vivaldi, Pontedera.

Pototsching U.,
(1953) Le Regole della Magnifica Comunità, Milano.

Richebuono G.,
(1984) Cenni storici sulle Regole d’Ampezzo, Tip. Piave, Belluno.

Romagnoli E.,
(1971) Comunioni familiari e Regole dell’Arco Alpino, Riv. dir. agr., I.
(1971) Forme di utilizzazione per i pascoli delle comunanze agrarie, Riv. dir. agr.

Romagnoli E., AA.VV.,
(1992)Comunioni familiari montane, Vol. II. Paideia, Brescia.

Ronzon A.,
(1900) Il privilegio della Comunità del Cadore ad essa accordato dalla Repubblica di Venezia nel 1420 al tempo della dedizione, Lodi.

Tamponi M.,
(1983) Una proprietà speciale, (lo Statuto dei beni forestali), Cedam, Padova.

Trebeschi C.,
(1975) Variazioni sul tema delle comunioni familiari montane nella regione Veneto, in “comunioni familiari montane”, Brescia.

Zanderigo Rosolo G.,
(1982) Appunti per la storia delle Regole del Cadore, nei secoli XIII-XIV. Istituto Bellunese di Ricerche Sociali e Culturali.

Archivio Storico Biblioteca di Vigo

Archivio Storico Del Comune di Danta

Commenti

commenti

Author: NC staff

Condividi questi articoli su
Privacy Policy Cookie Policy